[Trail] Disastro al tartufo

Il primo pensiero oggi appena tagliato il traguardo - e molto probabilmente anche nei chilometri precedenti - era di andare in qualche negozio di fai da te per comprare una spara chiodi e "fissare" le scarpe da trail al muro con le buone maniere. Una gara che ancora adesso - a distanza di ore ed a casa con la borsa del ghiaccio - non ho ancora digerito!

Ho detto borsa del ghiaccio? Esatto! Ero partito iscritto alla 66 con l'idea di correre ed al massimo deviare al bivio per la 50 invece che rallentare  e camminare. Il problema è che non è andata come da teoria.

Tutto bene sino al quinto chilometro, poi il problema è arrivato in maniera subdola: un fastidio al ginocchio in forma lieve. Ho rallentato e tra varie ed eventuali ho capito che la mia gara finiva in quel momento. Ho portato a casa la 28km camminando, ma non sono soddisfatto! Un calvario di chilometri e chilometri che non passavano più ed assieme a lui il dislivello sembrava scendere invece che salire.


Questa era una "sorta di rivincita" e la voglia di correrla era tanta non per fini di classifica, ma per valutare il mio stato forma per il futuro.


E con questa chiudo la stagione dei trail lunghi (che poi questo non è per nulla lungo visto come è andata) e torno su strada a preparare la prossima maratona ... che è meglio!

Etichette: , ,