[Trail] Venti di Portovenere: l'allievo decolla!

[...]
Trail Venti di Portovenere ... SI?
Trail Venti di Portovenere ... NO?
[...]

Indeciso sino alla fine se iscrivermi o meno. Iscrizione "last minute"  al Trail Golfo dei poeti ...  i previsti insulti una volta suonata la sveglia sono stati recitati tutti dal primo all'ultimo! Si parte in compagnia di Paolo ed Ivan e dopo un viaggio sofferto dal sonno si arriva a La Spezia.

Dopo avere parcheggiato comincio a prepararmi per la gara e scatta la decisione/riflessione last-second:

[...] Oggi niente bacchette ... la gara è sulla stessa distanza delle altre due fatte con Sofia, ma il dislivello è inferiore ... vediamo di fare andare le gambe [...]

Qualche dubbio sulla mia strategia di gara l'ho avuto sino al via. Una volta partiti il lungo tratto asfaltato ha dato la scintilla alla mie gambe. Per certi versi ho gradito l'asfalto iniziale, ma ero lì per un trail e volevo misurarmi sullo sterrato.

Arriva la prima salita "Il buongiorno" e da subito si sente. All'inizio resto incastrato, ma poi comincio a fare qualche sorpasso. Il non avere le bacchette è stato fantastico e riuscivo a salire in piena comodità. La prima cima arriva velocemente ed un breve tratto di discesa aiuta tantissimo. Il paesaggio era strepitoso, ma avendo deciso di farla a buon gas non avevo molto tempo per ammirarlo.

Comincia una discesa lunga stando all'altimetria del sito. Il problema è che le altimetrie non indicano quello che mi troverò sotto i piedi.  Appena presa la discesa si rivela veloce e davvero tanto. Comincio la discesa in un gruppetto di quattro runner per poi rimanere davanti con un altro ragazzo. A fine discesa mi sento riposato. Il buon Paolo mi ha detto che quando ha visto la discesa si stava domandando a quale velocità l'avessi fatta visto che era una vera autostrada sterrata.

Finisce la discesa. Guardo il garmin e vedo quasi 10km. Non eravamo a metà gara. In queste corse l'indicazione non è data dalla distanza dalla distanza, ma dal dislivello e quello era ancora basso. Si sale ancora un breve tratto e le gambe erano riposate nonostante i miei timori dopo i carichi del venerdì e sabato. Andavo bene e mi sono agganciato ad un altro gruppetto.  Comincia di nuovo una discesa ed anche questa era veloce. Non come l'altra, ma si lasciava correre.

Improvvisamente sento il vuoto sotto i miei piedi e nel giro di pochi attimi mi trovo con la faccia a terra: la gravità esiste e le pietre fanno male, molto male. Primo conteggio dei danni una sbucciata del palmo destro e mano di un colore terra misto sangue. Ignorando il bruciore e la prima botta mi sento benissimo, quindi continuiamo la discesa. Qua si rende più complicata e procedo con molta cautela anche camminando e lasciando passare in alcuni passaggi.

Finalmente si arriva a Portovenere e subito c'è il ristoro dove con dell'acqua mi pulisco la mano per togliere la terra e ripulire la ferita. Subito dopo una bella  scalinata in salita ci attendeva e con le mie gambe l'abbiamo affrontata.  Dopo una discesa e corsetta lungo il mare mancava veramente poco alla seconda salita: IL MICRONDE!  Appena comincia io sudo come un disperato ed ho capito bene l'origine del nome.

Qua superare non è facile e quindi ci si accoda. Fare pressione sui quadricipiti per salire ora era più difficile in quanto la mano destra facevo fatica a premerla. Stringo i denti e continuo a salire. Un breve tratto di respiro, un'altro tratto di salita  ed  il dislivello continua a crescere. Chiedo informazioni sulla distanza del bivio e mi dicono che manca poco. Faccio due conti guardando il garmin e capisco che ci sono due possibilità. O la discesa finale è un muro verticale o non sono 20km!  Il tratto prima del bivio è stupendo anche se un attimo più tecnico rispetto ai precedenti. Finalmente arrivo al bivio ed il mio garmin dice 18km e davanti a me un cartello "-5km" conferma la mia tesi della lunghezza sbagliata.

Dal bivio comincia la discesa sino alla fine salvo un buon tratto di salita al suo interno. Le gambe reggono ancora bene, ma devo cominciare a fare i conti con la vescica che sino ad allora avevo ignorato. Speravo di reggere sino alla fine, ma ho dovuto interrompere la discesa  nel bosco per colpa sua. Nel tratto finale mi hanno superato diversi atleti più abili di me in discesa e quando li sentivo sotto mi accostavo per farli passare.

Ad un certo punto mi sento dire "Meno due chilometri ... tutti scalini " e devo dire che è stato un finale veramente emozionante. La difficoltà è stata nel cercare di capire come/dove/quando appoggiare i piedi in discesa per evitare di ribaltarmi sbagliando l'appoggio, ma una volta presa la falcata giusta è stato solo divertimento.  Ormai manca veramente poco, ci siamo perchè siamo in paese. I volontari presenti sul percorso fanno il tifo sino alla fine. Ultima scalinata in discesa e poi si attraversa la strada. La partenza (e quindi arrivo) è proprio a pochi passi da me.

Emozioni indescrivibili regnavano dentro di me. Sapevo di avere fatto una bella/buona corsa per i miei limiti e la mia esperienza nel trail. Taglio il traguardo e sento fare il mio nome seguito da "48° uomo" e con due brevi calcoli capisco di essere "54° assoluto" in quanto prima di imboccare una scalinata finale alla ragazza dietro di me hanno detto che era la settima donna. Non mi interessava nulla però della posizione in classifica o cronometro.

Quello che mi ha trasmesso il "Trail Venti di Portovenere" è qualcosa di unico che non può essere riassunto in numero o parole o altro: paesaggi da togliere il fiato, sentieri segnalati e curati con la massima attenzione, volontari su tutto il percorso sempre sorridenti e gentilissimi. E' stato un vero onore venire a correre da voi! Alla prossima edizione e magari ai 45km ... però niente fretta, aspettatemi che arrivo con calma!

Ho ripensato spesso in gara all'Amica "Sofia lo Stambecco" ed oggi non avevo lei da seguire. In due gare mi ha insegnato molto e domenica sono riuscito da solo  facendo anche un buon risultato. Sarà il caso di dire che l'allievo comincia a decollare da solo? Certo, la maestra è sempre la numero uno visto che in un altro trail è arrivata PRIMA ASSOLUTA!



Video:


Classifica:




Etichette: , ,