[Trail] EcoValdarda - Trail Corto

Era da tanto tempo che sentivo il bisogno di staccare dall'asfalto e non pensare a numeri o ritmi o altro. Il grande caldo di questa estate mi ha convinto a provare nuovamente una corsa in montagna e così ieri ho partecipato assieme all'AMICA Sofia al "Trail Corto dell'EvoValdarda" divertendomi come poche altre volte.

Evitiamo di raccontare nel dettaglio il viaggio di andata in macchina perchè grazie ai navigatori (che zeus li fulmini tutti) siamo finiti in posti inesistenti su ogni piantina geografica affrontando le peggiori strade bovine concepite dalle mente umane. Abbiamo rischiato di non riuscire a partire con la gara arrivando pochi minuti prima ed effettuando un cambio e consegna sacche degne di record mondiale come cronometro.

Incredibilmente e senza darmi un motivo razionale siamo riusciti a presentarci al via con qualche minuto di anticipo e sentire il briefing. Sono emozionato come un bambino pur sapendo di non sapere quello che troverò nei 25km a seguire!

Non ho la minima idea di dove cominciare a raccontare la giornata per diversi motivi, ma credo che in particolare sia il rapporto di AMICIZIA tra me e Sofia che ha caratterizzato la giornata e quello non può essere scritto. La foto che vedete è stata scattata dal mio iPhone circa al 18°km prima di prender la discesa. Ora spero di trovare la foto dell'arrivo ... che è meglio :)

Mi ricordo paesaggi da togliere il fiato, salite, tratti nel bosco dove si poteva correre tranquillamente anche per una trail-schiappa come me, discese più o meno facili, una bella cordata per fare uno scollinamento ed infine un paio di planate sul fondo schiena con relativi segni sulla pelle.

Quello che sicuro mi ricorderò è il confronto con l'asfalto: 25km (o 3h33m) in questo periodo li avrei sofferti sia per il caldo che per "noia" mentre ieri mi sono letteramente volati via senza rendermi conto di averli fatti. Il fisico ha sentito l'esperienza ed oggi sprizzo dolore da ogni muscolo conosciuto ed ignoto, ma è un dolore piacevole visto che mi riporta con la mente in mezzo a quei paesaggi strepitosi.

Pensandoci bene più che un Trail   è stato un "ciaocola-Trail " visto che dopo i primi 2km di ripresa dal viaggio d'andata abbiamo ciacolato tutto quanto il tempo, ma in merito a tutti i punti oscuri della corsa lascerò spazio al racconto di Sofia appena sarà pronto.

Volendo provare uno spunto tecnico posso dire che mi sono sentito molto meno impedito dei trail fatti in passato e nemmeno ho santificato in discesa. La parte più "comica" è stata l'ultima discesa sterrata prima dell'arrivo. Ho chiesto a Sofia di fermarsi un attimo ... non per il mal di gambe ...  ma per il mal di braccia! Poi una volta ripreso il controllo ci siamo rimessi a correre e sinceramente i tratti asfaltati mi stavano sulle palle ieri dopo avere trascorso ore in mezzo alla natura.

Anche nei tratti più difficili riuscivo a sentire l'appoggio sicuro e le altre volte non lo sentivo tale. Penso di avere trovato le scarpe adatte a me per questo tipo di avventure e sono veramente contento. Che scarpe? Asics Gel-Fuji Trainer 2 Shoes ( Video Asics su YouTube

Come mi sento oggi? Dolore ovunque e questo mi piace! Intanto si medita già la prossima avventura che potrei "sfruttare" come distanza a piedi invece di correrla su strada ... :)


Buon week-end :)

ps -> racconto probabilmente fatto di fretta e da schifo, ma facciamo finta di niente :)

Etichette: , ,