[K2012] W02D7: BDC

Sfidando una temperatura molto pribitiva (-7°) ed un muro di nebbia questa mattina ho preso la mia macchina e mi sono recato nella bergamasca per provare a mettere un attimo di dislivello nelle gambe.

Arrivato sul posto della partenza (Nembro) la giornata era stupenda e credevo di stare benissimo. Appena sceso dalla macchina ho cominciato a sentire il freddo attorno a me illudendomi di non sentirlo pedalando.

E' stata una pedalata molto fredda. In certi momenti non sentivo più le mani nonostante i guanti pesanti.  Il vento non lasciava tregua e lo sentivo tutto nelle mani come se fossero scoperti. Ma per curiosità, voi che guanti usate durante l'inverno in bici? Tengono?

La vera conferma del freddo è stata attorno al 20°km quando volendo bere ho avuto delle difficoltà. L'acqua era diventata ghiaccio e quel poco che usciva era gelida.

Torniamo al giro che è meglio. Non ho scelto come ritorno ai dislivelli un posto casuale. Sono tornato in Val Seriana che è per me una seconda casa dopo tutti gli anni trascorsi in vacanza durante l'estate e l'inverno.

Sono partito da Nembro ed ho seguito la strada principale sino a Ponte  Nossa. Una volta arrivato al bivio (circa 20°km) ho preso per Ardesio.

Una volta arrivato ad Ardesio ho fatto il giro di boa pensando che in un lungo a piedi avrei finito visto i quasi 30km messi sotto la bici. Entro nel paese dal "Ponte delle seghe" ed esco dalla via del cimitero. Mi lancio, grazie gravità a favore, verso la strada interna che porta a Villa d'Ogna. Arrivato a Villa la decisione della mattina: affrontiamo il GPM ovvero la salita verso Clusone che passa dalla casa cantoniera. Sono solo 2km, ma credo che in quel tratto andrò a morire.

Probabilmente il pensiero di morire era troppo ottimista. In certi momenti ho creduto di tornare indietro e dovere rifare due volte la salita. Mi ricordavo che il punto più duro si trovava tra la casa cantoniera ed il semaforo. Non me lo ricordavo fosse così duro.

Avere preparato "Galway 70.3" mi ha tolto l'allenamento in montagna e devo dire che oggi l'ho sofferto tantissimo.  Il giro di oggi poteva essere un buon tracciato, salite a parte, per prepararlo però direi che pensarci ora è troppo tardi.

Una volta arrivato in cima però è cominciato tutto lo scollinamento con qualche su e giù veramente minimo. Finalmente le gambe giravano da sole e la gravità pensava a portarmi giù. Il "dettaglio" è che l'aria fredda si sentiva ancora di più. Il solo termometro che ho visto è stato nel rientro e segnalava ZERO: molto bene, quasi ottimo direi!

Non vedevo l'ora di arrivare alla macchina, cambiarmi e lanciarmi un bar a fare una colazione calda. Con questo pensiero ho finito l'allenamento in meno tempo. Purtroppo il desiderio della colazione si è fatto attendere un po di più del previsto, ma credo che sia stato ricompensato notevolmente: bombolone gigante caldo alla crema preso in una pasticceria. Avrei voluto fare la foto col cellulare, ma è finito prima il bombolone del mio pensiero. Prima del bombolone in pasticceria ho fatto tappa in un bar per un cappuccione caldo. Non era dei più buoni, ma almeno era caldo ed la barista era simpatica! :D

Durante il viaggio di ritorno ho fatto una riflessione sulla profezia dei Maya dando come punto di partenza: ammettiamo, per assurdo, che abbiano ragione ... non diventerò mai un IM perchè ...

E con questa potente riflessione da fine del mondo direi che passo e chiudo e vado a riposarmi un attimo. 
[...] K2012 - Destination #Ironman-Austria - 168 days until Klage 140.6 - #Swim: 16.2Km / #Bike: 127.23Km / #Running: 73.19Km [ Total: 216.62Km ] [...]

Volevo fare una precisazione: quando dopo il giro in bici da corsa ho scritto sui social che uso
[...] ... 62k & 520D+ = infinite / 3 ... [...]
Non mi sono inventato nulla percè ho copiato il dislivello in salita (D+) dal display del garmin prima di resettarlo. Onestamente non capisco nemmeno io perchè poi importandolo in GTC ho perso circa 70m di dislivello che non sono propriamente pochi.


Buona domenica a tutti :)

Etichette: , ,