[Nuoto & BDC] Hakuna Matata W15D2

Per una questione di motivi personali e non ieri ho deciso di fare il giorno di recupero previsto per venerdì e di spostare tutto in avanti di un giorno nella settimana. E così per la prima volta in tutta la preparazione sono uscito in bici da corsa di Martedì!

Nuoto: In tabella avevo un 1500 però una volta entrato in vasca non mi ricordavo cosa dovevo fare. Il problema si è risolto presto facendo un 2000 che mi piace tanto con l'intento di darmi un freno per provare un ritmo lento e regolare.
[...] ... Prove tecniche del passo su un 2000 (300 - 500 / 400 / 300 / 200 / 100 - 200) con scarsi risultati: ho capito che seguirò la tonnara! [...]

Ho mantenuto la regolarità che cercavo, ma le poche soddisfazioni e risultati sono frutto nella difficoltà di capire il passo che mi servirà. Ho ancora sette sessioni di nuoto prima della follia, speriamo di riuscire a capirci qualcosa. Altrimenti come ho detto seguirò la tonnara ed io speriamo che me la cavi :)

In tutto questo sapevo che al pomeriggio mi aspettava l'allenamento in bici da corsa e sapevo benissimo che non sarebbe stato semplice. Così ho cominciato la preparazione spirituale:
[...] ... Oggi proverò la prima modifica a Sally sperando nella collaborazione del mio amico "Scattino" che a fine giro potrebbe non essere più mio amico ... [...]

[...] ... Preparazione spirituale in corso: tra poco si scende sul campo di battaglia e non sarà per fare una passeggiata ... [...]

Bici: Dopo un breve riscaldamento di 15km ho raggiunto il luogo dell'incontro. Il tempo di salutarci e siamo partiti in fuga (=da animali) ad un ciclista appena passato ed abbiamo creato il vuoto nel giro di pochissimo. Ho temuto fosse solo il riscaldamento in coppia e purtroppo avevo ragione.

Dopo avere deciso la velocità di crociera abbiamo riso e scherzato per parecchio. Il "problema" è stato quando siamo arrivati sul rettilineo veloce da quasi 3km. Come potete notare dal grafico mi ha fatto soffrire in quei momenti. Sotto certi aspetti sembrava decisamente più corto, mentre per altri era eterno. SANTA SCIA SALVAMI TU! Si lo so che sono in preparazione di due no-draft!

Il tempo passa ed i chilometri aumentano più rapidamente del solito. Gli dico che rientro e che con dispiacere non avrei potuto fare un altro allungo di 3km. Mi sono sentito rispondere: allunghiamo qua, è più corto e quindi andiamo più veloci! Il tempo di uscire dalla curva e lo vedo partire. C@##O Andrea, quando impari a stare zitto ... sapevi benissimo che lì è un rettilineo facile! E così mi lancio in scia. Ad un certo punto è partito e si è creato un vuoto di un paio di metri che non ho più compensato. Ho detto "ti mollo" e nel mentre guardavo il garmin che mi indicava 45km/h ed avevo già rallentato.

Dopo altri 5km con lui sono tornato a casa in solitaria sentendo le gambe che non mi ringraziavano più di tanto.
[...] ... Una serie di fughe tra i 40 e 45km/h non sono dimostrazioni d amicizia : sono distrutto! ... [...]

Inutile dire che una volta a casa mi sono abbracciato prima alla pappa, poi doccia e poi sono tornato a manifestare i miei sentimenti verso il cibo. Alla fine "ridendo, scherzando & soffrendo" ho portato a casa un 62km in bici da corsa e la settimana è appena cominciata!

Etichette: , , ,