[Triathlon] Olimpico Bardolino - Hakuna Matata W11D6

Onestamente non so cosa dirvi di bello sulla giornata di oggi. Che il Triathlon di Bardolino fosse solo un allenamento mi era chiaro ed infatti non mi lamento dei tempi. Il problema sono state le sensazioni nelle tre discipline che non mi sono piaciute.
[...] Bardolino 2011 - Nuoto: sensazioni non delle migliori/bici: Inaspetta la media a fatica zero/corsa: lasciamo perdere, è starà la peggiore [...]
La nota veramente positiva è che ho avuto modo di rivedermi e parlare con amici della Steel-T che non vedevo veramente da tanto tempo. Ho avuto anche modo di conoscere nuovi amici e questo mi ha fatto piacere.

Nuoto: Avevo provato due volte il nuoto nel lago oggi e sapevo che la veste calma era solo apparente. Una volta partiti la situazione era impossibile. La batteria era veramente numerosa. Se ero nella batteria numero 6 (su 7) ed avevo il numero 577 quanto erano grosse le batterie? Io speravo uniformemente, ma dubito. Dall'inizio alla fine è stato un nuotare "vicini vicini" ed una serie di botte. Mi veniva voglia di mandare tutti a caccare ed uscire dall'acqua. Alla fine sono uscito dall'acqua e non mi era passato per nulla il nuoto. Fisicamente però ero completamente rilassato e non l'ho nemmeno sentito salvo le botte fisiche. Il problema è che a sensazione non è per nulla andata bene.

Bici: Parto e nonostante le mie paure sento le gambe andare subito bene. Decido di non andare in modalità draft e riesco a tenermi tale sino al 25° quando era inevitabile visto il treno che si è creato. A quel punto ho sentito un margantonio chiamarmi mentre mi passava a 300km/h! Ho deciso di uscire dal treno ed unirmi a lui. Peccato che poi lui sia scappato ed io sia rimasto nuovamente solo. L'altra nota bella è che il percorso doveva essere chiuso al traffico. Vi lascio immaginare come lo era, vero? Complimenti ai volontari che cercavano di bloccare le auto nonostante tutte le difficoltà. Ho approfittato dei tratti "Mangia & Bevi" per sistemarmi bene come energie.

Corsa: Esco dalla T2 che mi sento benissimo ed in forma. Ho su le A2 e quindi vediamo di farle andare. I primi 2km vanno via che è una bellezza. Comincio a sentire il caldo e l'esperienza di Treviso un po mi torna alla mente. Il caldo è troppo e freno! Arrivo al ristoro, mi fermo e non riesco a bere per riportare i liquidi nella normalità. C@##O! Vediamo di fare qualcosa a ritmo tranquillo per arrivare alla fine. La gente ti incita e vai avanti. Arrivo a 3km comincio ad avere lo stimolo di vomitare l'anima. Aumentava sempre di più ed io rallentavo. Sono stati veramente lunghi e mi *rodeva* non riuscire a rilanciare i sorpassi. Arrivo alla fine non so come e non aspetto nemmeno un mio amico che era dietro di qualche minuto. Devo andare all'ombra e bere qualcosa per reintegrare.

Post: Dopo essermi ripreso ho pranzato e passato un po di tempo con amici prima di dirigermi a casa. In autogrill mi sono preso una coca cola e la situazione è migliorata. Fisicamente non mi sento stanco.

Il problema è che mi sento un giù per le sensazioni negative. Ha proprio ragione il mio amico "Tri Consigliere Spirituale" quando dice che non sono i tempi del cronometro a fare la gara. E sapete perchè ve lo dico? Oggi ho fatto il personale sul Triathlon Olimpico (ben 8 minuti in meno) e non sono per nulla contento e/o soddisfatto.

Sapete però cosa mi porta a sorridere? Sono arrivato alla fine con scritto sul timer "2:59:5X" ed ho detto: inutile negare l'emozione, ma ho sbagliato gara oggi :)

Etichette: , , , , , ,