[Running & Nuoto & Running] Hakuna Matata W03D2

Il tutto è cominciato ieri sera quando mi è venuto un dubbio veramente atroce:
... Metto la sveglia presto e porto per 45 minuti le A3 su strada o dormo e domani sera porto le A5 su sterrato??? Domanda difficile ...
Ed avevo deciso di andare questo pomeriggio a correre su sterrato. Il fatto è che questa notte mi sono alzato con una voglia matta di correre e così ho deciso di andare a correre anche questa mattina. Invece di fare 45 minuti ho fatto un 30 + 30 e siamo tutti più felici e contenti. No? :)

Running: Nonostante il dolore di ieri al ginocchio fosse minore (santa borsa del ghiaccio) ho deciso di partire tranquillo ignorando il cronometro e fare i miei 30 minuti senza pensare al passo.

Ammetto essermi gestito intenzionalmente un primo chilometro lento e dal secondo ho provato ad aumentare il passo di pochi secondi. Il problema è stato una volta arrivato a casa che ho guardato la media.

Onestamente non sapevo se il garmin fosse impazzito o cosa. Il problema che guardando i tempi e le posizioni torna tutto. La parte che mi preoccupa è che non ho cercato nulla e sono andato a sensazioni dall'inizio alla fine.

Nuoto: A noi due tabella di nuoto e ricorda che solo uno dei due oggi uscirà vincitore dall'acqua! Come potete immaginare l'allenamento di nuoto oggi non era dei miei preferiti.

In totale era un 1250 composto da 300 - 16 * 50 - 200 e l'idea di fare il 16 * 50 mi pesava veramente tanto. Ho deciso di non cercare velocità o altro. Ho capito dovevo farle concentrandomi sulla resistenza mentale e non fisica. A

lla fine è andato tutto meglio del previsto. Sono stato molto regolare chiudendo le prime tredici serie a 48 secondi. Le due a seguire a 49 e l'ultima a 51. Non si può avere tutto nella vita, vero? ;)

Una volta finito l'allenamento ed uscito dall'acqua il pensiero è stato "‎... Allenamento odierno di nuoto chiuso con successo, ma che fatica soprattutto mentale (Andrea 1 - Tabella 0 ) ..." perchè alla fine è vero che odio le serie brevi, ma alla fine non mollo e le faccio!

Running: Uscito dal lavoro ho messo le scarpe da Trail e sono andato a correre in mezzo alla natura. Prima di partire ho seguito un consiglio che mi ha dato l'amica Giancarla sulle calze per correre più comodi e devo dire che è stato veramente strepitoso. Aspetto a dirlo perchè voglio fare altre prove.

Tralasciando che si possono fare incontri veramente assurdi mentre una persona vuole solo rilassarsi correndo pensiamo alla corsa.

Il percorso era veramente semplice e facile da gestire: drittone, giro di boa e stesso drittone per tornare a casa. Per abituarmi al caldo ho cominciato a correre col cinturone idrico e devo dire che avere riempito ben due borraccine è stata veramente una salvezza. Non so dire se è stato il caldo o se è colpa delle mie gambe. Posso dirvi che nel ritorno ho cominciato a spingere. Mi sono accorto del cambio di ritmo ed ho cercato di gestirlo rallentando in diversi punti.

Sembrava tutto sotto controllo, ma quando ho visto il tempo a fine allenamento mi sono preoccupato. Avevo fatto il giro di boa a 16:20 (=32.40) ed ho chiuso il tutto a 31.50 e considerata la distanza fatta vuol dire avere spinto senza rendersi veramente conto.

Nel tragitto in macchina ho riflettuto sulle corse di oggi ed ho capito che:
... NO NO ED ANCORA NO! Non posso correre così ogni volta :( ... doppio di corsa ... tutti e due in negative split correndo a sensazione ... alla fine ho fatto un 4.25/km & 4.21/km ... vabbè ... sino a quando resto in relax ... però vorrei evitare i negative così massicci!
E non credo di avere molto altro da aggiungere.

Etichette: , , ,