[Nuoto] Valutazione della respirazione

Oggi, durante l'allenamento di nuoto, ho sentito il bisogno di inserire qualche criterio di valutazione che non fosse cronometrico.

Dopo un breve riscaldamento ho cominciato l'allenamento cambiando il fattore respirazione. Il cliclo si ripeteva ogni 3 serie:

Lo so, manca la serie "Ogni 3 bracciate" perchè è la mia respirazione naturale in vasca. 

Con grande piacere ho scoperto di non fare fatica a gestire la respirazione ogni 4 o 5 bracciate. Al contrario la respirazione ogni 2 mi porta a gestire male il fiato. A differenza di quando ho cominciato a nuotare ora non vado in iper-ventilazione, però so bene che con la distanza il rischio di saltare è proprio dietro l'angolo. Respirando ogni 4 non mi sono trovato male. Il problema è che non mi piace ruotare la testa solo da un lato perchè mi sembra di fare un movimento innaturale. Col respiro ogni 5 ed il gesto bilaterale era molto meglio, però credo che su distanze serie o ritmi veloci sia veramente un delirio/suicidio quindi mi limiterò a farlo solo in allenamento. 

Il perchè ho "stravolto" il respiro? Volevo provare un esercizio che mi hanno consigliato e per farlo mi veniva "comodo" respirare ogni pari. Nonostante questo l'esercizio è fallito miseramente perchè più passa il tempo più sono convinto di non avere ancora imparato a contare in piscina. 

Un esempio? Del 1250 che avevo programmato non ho rispettato una serie (i recuperi però si) ed è diventato un 1700 perchè non ho saputo contare le serie. Vi dico solo che per poco non mi chiudeva la panetteria dove prendo da mangiare dopo la piscina e questa si chiama TRAGEDIA!

Buona sera a tutti, vado a preparare il tutto per la corsa di domani mattina :)

Etichette: , ,