[Running] ShatterStorm: Ultimo lungo

Questa mattina è giunto il momento della verità per capire come stava la mia gamba dovendo affrontare l'ultimo lungo di fondo. La situazione è stata tutto sommato meglio del previsto ed anche da un punto di vista mentale posso dire di stare meglio.  La teoria diceva di correre 32km ed invece abbiamo corso per 25km evitando di fare l'ultimo anello attorno all'idroscalo. Da un punto di vista cronometrico ho diviso l'allenamento in un 19 + 6. Come mai? Semplice, pausa in bagno!

Giro 1: Poco dopo la partenza credevo di morire. Non tanto per il ritmo che era veramente basso. Il problema era il mio raffreddore. Lo sentivo rimbalzare all'interno dei miei polmoni e del mio corpo. La respirazione era veramente difficoltosa. Ho cominciato a dubitare sul fatto di riuscire a finire vivo il primo giro. Al mio fianco "Emanuele l'Amico fidato" che si domandava come riuscissi a correre conciato in quel modo. Hai proprio ragione, una bella domanda!

Giro 2: La respirazione sembrava andare meglio anche perchè nel corso del primo giro ho lasciato i polmoni a terra da qualche parte per cercare di rendere la corsa più leggera. Non male vero? A metà di questo giro credo che abbia avuto la conferma che la testa non è andata a farsi benedire. Troviamo davanti cinque persone che correvano al loro passo. Di queste cinque era presente una ragazza e dietro quattro avvoltoi. Ovviamente tenevano tutto il passaggio. Guardo Emanuele e senza ripensamento gli propongo di mostrare come si corre e siamo passati in mezzo al gruppo. L'emozione veramente bella è che in quel tratto ho sentito la "gamba cattiva" ed era diverso tempo che non la sentivo così.

Giro 3: La situazione della corsa era buona ed ho chiesto un breve silenzio stampa per cercare la concentrazione. Dopo averla ritrovata ho fatto una "spiegazione credo al metro" del percorso della Dublin Marathon. Sul finire del giro abbiamo deciso di fermarci per sfruttare il bagno dell'Idroscalo. Devo dire che finita la sosta la situazione era migliorata ed anche di tanto!

Giro 4: Decidiamo di provare un ritmo più veloce anche per capire come reagisco ad un minimo aumento della velocità. La sosta molto probabilmente ha fatto bene alla vescica, ma non ha fatto molto bene al mio catarro. La situazione originale è ricomparsa. Inutile dire che col ritmo leggermente più veloce non era molto piacevole da gestire il tutto. Quando manda circa un chilometro decidiamo di partire veloci. Avviso di non fermarsi ad aspettarmi nel caso resto dietro. Scatta il beep e si parte. Dopo poco mi sono dovuto fermare e rallentare perchè ho sentito tutto il catarro presente nel mio corpo concentrarsi in gola e come "bloccarmi" il respiro. Emanuele ormai era sparito ed io sono andato avanti col mio passettino quasi da relax. Mancano 300m circa alle macchina quando un simpatico signore in bici da passeggio mi passa allegramente davanti facendomi inchiodare. In quel momento ho spento il garmin e mi sono fatto 300m di camminata in tutto relax. Ci vuole anche quella vero? :)

Giro 5: Quale giro? Non vi ho detto che durante l'allenamento avevamo deciso di fare solo quattro giri?E che il tempo di questo anello siamo andati a "spenderlo" facendo una bella colazione abbondante e per di più molto calorica? Diciamo solo che la colazione è stata molto più faticosa di un eventuale giro. Era una settimana che dovevamo affrontare un certo discorso cominciato per sms o email. L'ho sempre evitato perchè avrei voluto finirlo di persona. Onestamente non so cosa succederà da qui a Dublino. Non so nemmeno cosa succederà a Dublino. Posso solo dire una cosa: GRAZIE SHATTERSTORM PER L'AMICIZIA ED IL RAPPORTO DI FIDUCIA CHE HAI CREATO TRA ME ED UN "AMICO MARATONETA COME TANTI" NEL CORSO DI QUESTI (DURI) MESI DI PREPARAZIONE NEI QUALI HO ANCHE PENSATO DI MOLLARE TUTTO IN CERTI MOMENTI!


E detto questo non mi resta che chiudere il post con una canzone che da questa mattina è nella mia testa!

Queen - Friends will be Friends

E se poi volete ... vi posso anticipare che nel pomeriggio mi sono innamorato ... mi hanno guardato con degli occhioni stupendi ... sono piccole ... sono tenere e tanto dolci ... di cosa parlo? Ma che domande ... delle mie prossime scarpe da gara! E non ditemi che le scarpe non sono un sentimento ... perchè questo vuole dire che siete insensibili :P

Etichette: , , , ,