[Running] Riflessione: Come ti senti?

La domanda che mi viene rivolta in questi giorni è sempre la stessa ed è semplicemente: Come ti senti? Sentirselo chiedere mi rende veramente felice e dentro di me sento una carica ed un senso di fiducia. Il problema è che onestamente non so come mi sento.

Tornando indietro nel tempo so esattamente cosa ho passato per preparare la Dublin Marathon. Credo che il momento più importante sia stato sabato sera.

L'ho scritto su FaceBook a seguito di una profonda riflessione. Mi sono guardato dentro di me per tantissimo tempo ed alla fine credo che non ci sia altra soluzione degna di nota:
... Questa è la mia corsa e questa è la mia decisione ... - ... This is my run and this is my decision ...
E credo di non avere mai preso una decisione in modo così razionale e sensata!

Inutile dire che ora sono teso come una molla e mi sento un accumulatore di tensione. Attendo lo sparo come non mai e sarà solo quello il momento di scaricare il tutto. Oltre alla mia amica del cuore questa volta indosserò anche l'armatura perchè potrebbe essere il combattimento più duro della mia vita.

Dentro di me sento veramente qualcosa di nuovo, di bello, di emozionante, di eccitante e nello stesso tempo di paura. Ho capito la differenza tra avere un "sogno" nel cassetto e guardare nel cassetto. La domanda che sorge spontanea e se il cassetto si aprirà oppure no. Un conto è sperare, sognare e parlarne tra amici. Un conto è trovarsi col proprio amico fianco a fianco ed andare a scoprire quanto è profonda la tana del bianconiglio.

Etichette: , , ,