[Running] Inferno 590

[...] Era un mercoledì sera come tanti altri, ma la differenza era dentro di me! Un raffreddore di quelli spaventosi si era impossessato del mio corpo e facevo fatica persino a respirare. Ho passato una notte in bianco perchè appena mi sdraiavo la ridotta capacità respiratoria spariva del tutto. Ero lì nel mio letto ad attendere la sveglia per andare a correre la mattina  [...]

Sono uscito di casa pronto per affrontare i miei 8km in programma. Devo dire che mentre correvo sentivo i polmoni chiedermi pietà. Poco dopo hanno cominciato a liberarsi ed ho ripreso a migliorare. Non è stata una "corsa facile" perchè non mi sentivo in forma e quindi lo sforzo era maggiore.

Dopo circa 3.7km mi sono dovuto fermare a prendere fiato perchè nonostante il ritmo fosse molto tranquillo, per il mio corpo sembrava di andare oltre la velocità della luce. Dopo essere ripartito ho capito che non sarei durato ancora molto e così ho preso la strada per tornare a casa. Ho chiuso con un 5.9km d'inferno perchè li ho sofferti veramente tantissimo.

Inutile dire che poche ore dopo ero a letto con la febbre che mi era eplosa. Probabilmente l'avevo anche quando sono uscito a correre. La differenza tra la mattina e la sera era "solamente" che riuscivo a respirare un attimo di più rispetto a prima.

A fine giornata ho avuto un solo pensiero rivolto alla "Dublin Marathon 2010" ...

‎:( ... Lei non mi vuole ... - ... she doesn't want me ... :(

... e come darmi torto vista la preparazione non semplice degli ultimi mesi? :(

Etichette: , ,