[Running] Differenza tra scarpe

Oggi doppio allenamento per fare (teoricamente) i 16km previsti dalla tabella. Il primo allenamento questa mattina circa alle 06:30 ed il secondo alle ore 18:00 tornato dal lavoro. Per fare ruotare le diverse scarpe che ho nel mio parco gomme ho deciso di usare una scarpa la mattina ed una diversa nell'allenamento serale.

Allenamento Mattino: Mentre aspettavo il segnale del garmin pensavo al fatto che avevo indossavo pochissime volte queste scarpe. Ero un preoccupato nonostante le sensazioni molto positive delle volte precedenti.

Decido di partire tranquillo e poi di vedere come stanno le gambe. Il problema che il "tranquillo" di questa mattina era già un bel passo che non vedevo da tempo.

Purtroppo dopo circa 500m ho perso la fascia del cardio che mi è scivolata sulla pancia. Chissà cosa ha registrato per darmi una media di 200 battiti!

Attimo dopo attimo e passo dopo passo sentivo tutti e due i piedi appoggiare il tallone e fare la rullata completa sino alla punta prima di staccarsi da terra. Anche il piede sinistro è sempre rimasto attaccato al terreno. Inizialmente non mi sembrava vero, ma continuando a correre ho visto e capito che non  era un sogno: ERA REALTA'!

Mi ha fatto molto piacere vedere l'amico ibiza130 che era fuori a correre di mattina e devo ringraziarlo per il cinque che ci siamo dati. E' stata la carica per un leggero progressivo finale del tutto involontario.

Sono tornato a casa tutto felice e contento!

Allenamento Serale: Per definire questo allenamento userei una bella espressione poco educata come allenamento di merda! Il passo ed il fatto di non avere raggiunto la distanza di 8km circa dicono molto.

Avevo ai piedi un modello di scarpe che dovrebbe essere nel fiore della sua vita. Ero tranquillo perchè ho corso molte volte con loro.

Non ero arrivato a 2km quando ho avuto la conferma che il piede sinistro non rullava correttamente. Il tallone appoggiava in modo parziale e la rullata  era sulla parte esterna. La punta? Non riuscivo a sfruttarla proprio per nulla, come se fosse inesistente.

Dire "ho deciso di rallentare" non è corretto. Dire "ho DOVUTO rallentare" è la frase corretta. Ho cominciato a sentire fastidio alla gamba. Sentivo i colpi dell'asfalto per colpa dell'appoggio sbagliato. Mancava circa 1km a casa quando ho deciso di fermarmi un attimo e fare una flash-sessione di stretching. Alla fine sono ripartito ed arrivato a casa molto affaticato sulle gambe.

Conclusione? Diciamo che mi sento molto ad un bivio perchè ho capito che con le "scarpe pomeridiane" non potrò correre per un po di tempo.

Le "scarpe mattiniere" sono veramente ottime per correre. Il solo dubbio è che avrò modo di provarle in un solo lungo in vista della Maratona. Sarà abbastanza?

Il ritmo di gara non mi interessa testarlo anche perchè più passa il tempo meno ho idea di quale sarà il mio ritmo da gara. La strategia ed il ritmo di gara  su cui ho basato tutti i ritmi di allenamento ormai è parte di un bagaglio di esperienza che non potrò mettere in campo questa volta.

Detto questo cosa dire? Corriamo con le scarpe del mattino e speriamo che le premesse e le soddisfazioni che mi possono dare siano solo in crescita.

Etichette: , ,