[Running] Inseguire la preda

Quando sono uscito di casa questa mattina credevo di correre i soliti 6.4km in totale anonimato. La voglia non era molta, però non posso permettermi di saltare allenamenti in questa fase di preparazione. Con tanto coraggio e poca voglia mi sono svegliato e sono sceso in strada dopo essermi preparato.

Come decisione "Last Minute" ho cambiato le scarpe lasciando a nanna le NB1063 ed usando le SuperGlide2. Vi chiedete cosa centra questa nota? Tra poco lo capirete!

Parto da casa e dopo 500m circa sono costretto a fermarmi. La stringa di destra si era slacciata. Riprendo a correre e dopo altri 300m mi devo fermare una seconda volta. Si era slacciata l'altra scarpa. Molto probabilmente le NB1063 che ho lasciato a casa mi stavano insultando a distanza.
[...] Se prendevi noi ... con le stringhe anti slaccio ... queste due fermate non avreste dovuto farle ... così impari [...]
Riprendo la corsa e torno nel mio anonimato. Arrivo ad un certo punto e vedo qualcosa muoversi. Una persona che corre? Non sono il solo? Vediamo di avvicinarmi un attimo e soprattutto capire chi è!

Arrivo sotto e capisco che è una mia amica. So benissimo che lei viaggia più piano di me e razionalmente parlando non aveva senso portarsi in posizione di attacco. Non ho finito il pensiero che tutta la mia mentalità delle corsa è cambiata.

L'ho puntata e mi sono messo dietro di lei ad una distanza che un passo alla volta si riduceva. Più mi avvicinavo, più sentivo la sua scia, più mi sentivo cattivo dentro e pronto ad attaccare.

Arrivo  a pochi passi da lei e la vedo girarsi. Quando ha capito che ero io mi ha salutato e mi ha chiesto quanto mi mancava per arrivare a casa. Ci siamo salutati ed ho proseguito il mio allenamento anonimo.
[...] Riflessione: certo che è proprio strano come la presenza di una persona davanti durante la propria corsa possa cambiare tutta l'impostazione e la mentalità. Lo stesso capita quando ho una persona dietro che prova a prendermi mettendomi in fase difensiva. A voi non succede? Certo che sono momenti bellissimi, non trovate? Quando si "dichiara guerra" o quando si subisce "un attacco" in maniera del tutto inaspettato! MI PIACE [...]
Nella fase di ritorno invece ho avuto un serio problema. Quale? Manca meno di 1km a casa quando sento la pancia in agitazione. Sarà un falso allarme e continuo la mia corsa. Passano 200m e capisco che NON è un falso allarme. A questo punto ho cominciato a convincermi di dire la preghierina del mattino. Arrivo a 500m da casa e la situazione è sempre più tragica. Continuo a correre e quando vedo la finestra del mio bagno ho capito che quello era il momento giusto di pregare:
O Dio protettore dei Maratoneti ... fai che quando salgo in casa ... almeno uno dei due bagni sia libero ... non chiedo molto di più!
E siccome sono un bravo Maratoneta il mio solo Dio mi ha ascoltato ed ho trovato il bagno libero.  Ed anche per oggi è andata. Ci vediamo domani con una distanza più divertente ed interessante :)

Etichette: , , ,