[Nuoto] Sembrava tutto alle spalle

Sembrava tutto alle spalle e terribilmente lontano. Erano solo una serie di ricordi dello scorso anno i pensieri di paura dell'acqua in gara.

Allenamento dopo allenamento ho cominciato a sentirmi più a mio agio in gara.

A Maggio il mio primo Triathlon Sprint in piscina (Triathlon Sprint Fumane) e poche settimane dopo in acque libere (Triathlon Sprint Recetto) passando dall'idea di chiudere la mia carriera da triathlon a fine della gara a cercare subito quello dopo.

Sembrava tutto fantastico e così sono passato subito agli olimpici da Pietra Ligure ([Triathlon] Olimpico Pietra Ligure - Nuoto + T1) a Brasimone ([Triathlon] Olimpico Parco del Laghi : Nuoto + T1) passando per Bardolino ([Triathlon] Olimpico di Bardolino : Nuoto + T1 )e devo dire che le soddisfazioni ed il divertimento in acqua era 1500 volte meglio.

Tutto era perfetto, ma sapevo che sembrava troppo bello per essere vero. Nell'ultimo periodo ho cominciato a perdere parecchio sui diversi allenamenti in piscina. Stanchezza? Non credo, mi sentivo bene fisicamente.

Allora che cosa mi stava succedendo? Onestamente non l'ho capito ed ho continuato ad allenarmi. Forse è qua che ho sbagliato. Ho continuato come se nulla fosse senza guardarmi dentro.

Quando ho capito cosa avevo era troppo tardi: MI E' TORNATO IL BLOCCO DELL'ACQUA! Arrivare davanti alla piscina, vedere la vasca e tornare indietro perchè il panico ti entra dentro non è un segnale positivo.

Prenderò una decina di giorni di pausa approfittando della chiusura della vasca interna per manutenzione. Spero che in questi giorni riesca a ritrovare me stesso sulla terra ferma.

Per quanto riguarda il mio ritorno in acqua penso che tornerà in attivo "Phantom Warrior" e seguirò SOLAMENTE la parte di nuoto. Mi ha aiutato quando era proprio messo male. Ora dovrà aiutarmi a trovare "solamente" me stesso.

Ripartirò da zero senza pensare al tempo o altro. L'obbiettivo è di riprendere la battaglia e non mandare a monte tutto il lavoro fatto nei mesi precedenti.

Se non mi tornerà la tranquillità che avevo dentro nel breve dovrò valutare cosa fare della mia vita nel mondo del Triathlon. Ho già avuto questo dubbio lo scorso anno eppure mi sono dato una seconda possibilità. Non so se mi merito la terza o se è meglio che mi dedico alle Maratone o se è meglio che cambio aria nella mia vita. Non voglio fare progetti a lungo termine. Posso solo dire che adesso vivrò giorno per giorno per il nuoto e la bici.

Ora DEVO concentrarmi solo sulla Dublin Marathon e le sue gare di test. Non ho tempo per distrarmi in altri pensieri. I pensieri pesano e fanno riflettere. Non posso permettermi queste distrazioni di troppo!

Etichette: , , ,