[Nuoto] Le prime nostalgie

Sono già passati dieci giorni dall'ultima volta che mi sono allenato una piscina. I primi giorni sentivo ancora l'ansia dentro. Più passava il tempo e meno pensavo all'acqua più mi sentivo bene.

Ieri pomeriggio ero a correre sotto il sole e passando di fianco alla piscina ho sentito come un richiamo.

Ho pensato a quando correndo la mattina la sera ero immerso nell'acqua. Ho ripensato alle piastrelle che chiamo per nome. Ho avuto un sacco di pensieri.

Mi sono anche venuti in mente alcuni sogni che ho nel cassetto e che questo stato interiore mi ha fatto rimandare. Rimandare forse definitivamente o forse solo di un anno? Questo lo scoprirò solo col tempo.

Mi chiedo come sarà il mio prossimo appuntamento con l'acqua. Piacevole? Ansia? Panico? Divertimento? Terrore?

Onestamente credo che devo sentire dentro il richiamo dell'acqua per potermi lasciare andare come si deve. Il piano di rientro in acqua l'ho già trovato ed anche la tabella.  In questo momento mi viene solo in mente il titolo di un bellissimo film che ho visto "Io speriamo che me la cavo" quando ero molto più giovane :)

Devo anche ringraziare l'amica Serena di FaceBook perchè mi ha dato qualche "stimolo e/o provocazione" per rientrare in acqua. Di certo continuerò a seguire il consiglio del "Mitico Batta" e di prendermi il mio tempo senza la minima fretta.

Ora vi saluto, buon venerdì a tutti :)

Etichette: , , ,