[Nuoto] Allenamento assurdo e svogliato

Lo so che il titolo è "assurdo" però non mi viene in mente nulla di diverso. Per poterlo capire però bisogna raccontare il tutto dalle origini.

Questa mattina mi alzo a correre al solito orario e faccio 10km tranquillo e rilassato. Nella parte finale ho cominciato a sentire un cratere per la fame. Credevo di averlo sistemato ed invece non era così.

Arriva la pausa pranzo e l'intenzione era di andare in piscina. Arrivo quasi davanti alla piscina e la mia pancia si è messa a guidare al mio posto portandomi direttamente al bar del mio amico per una super piadina come si deve.

Finisco di lavorare e l'idea è di andare in piscina. Entro in acqua con poca voglia e sento la pancia che chiede un rifornimento. La convinco a stare buona ancora dicendole che prima finiamo prima mangiamo qualcosa.

L'allenamento che avevo in mente di fare è facile facile "300 - 500 - 400 - 300 - 200 - 100 - 200" per un totale di 2000 metri. Probabilmente alla mia età devo ancora imparare a contare perchè alla fine ho "esteso" le serie da 200 facendole diventare da 250. Non mi chiedete il perchè solo loro due.




Come potete notare i tempi non sono più quelli di qualche settimana fa e sono contento nonostante siano "peggiorati" ed ora vi spiego il tutto.

Mi sono abbastanza rotto le scatole di cercare di andare a spaccare il secondo in allenamento e tirarmi sempre il collo in vasca.

In questo momento ho bisogno di rilassarmi e l'acqua è un elemento veramente ottimo per farlo.

Vi state chiedendo come sta la mia fame? Vi dico solo che non scriverò (per un minimo di decenza personale) quello che ho mangiato questa sera. A metà della cena mia mamma mi guarda con una "faccia shock" e mi ha chiesto:
Ma sei affamato? Quando hai mangiato l'ultima volta? ...
Tornando all'allenamento oggi ho capito due cose fondamentali:

Torno in cucina a mangiare qualcosa, ho fame ancora ... altro che raggiungere il peso ideale per la Dublin Marathon 2010 :(

Etichette: , ,