[Nuoto] Acqua perfetta, ma la corsia ...

Nonostante il giorno di riposo oggi l'allenamento in pausa pranzo in piscina non è mancato. Non avevo voglia di fare tanto come distanza e così mi sono messo in programma di fare 1250m così composto:

Quando arrivo in piscina leggo il foglio con la temperatura dell'acqua e vedo "26°" e nella mia mente mi ero convinto che il foglio fosse finto e sarei andato a cuocere.

[...] Piccola nota ... 26 ... il numero perfetto ... il numero tenero ... ma che bello ... ma che dolce ... ma quanti ricordi legati a lui ... [...]

Mi basta veramente poco per ricredermi. Una volta entrato in acqua ho sentito un "brivido" piacevole lungo la schiena. La temperatura era vera e l'acqua era piacevole da sentire attorno al proprio corpo.

Parto con l'allenamento e devo dire che è andato bene. Ho capito che non mi interessa più spaccare il secondo sulle serie o fare i tempi. Ora mi interessa solo fare la mia nuotata e rilassarmi. Per "menare i secondi" in questo momento ho la mia amata corsa ed il nuoto come la bici sono mezzi per sciogliere e rilassare.

Dividere la corsia con un buon nuotatore (ex Steel-T) è veramente ottimo perchè nessuno ti entra in vasca e ti intralcia l'allenamento. Non ci siamo nemmeno "ostacolati"  tra di noi e questo è stato ancora più piacevole.

Durante l'allenamento mi sono dato un paio di spinte e stavo per finire nella corsia  di fianco invece di restare nella mia. Vi immaginate che figura se capita in gara? Quando ho finito l'allenamento ed ho visto chi occupava la corsia di fianco ho capito perchè stavo finendo di là ... :)

Esco e vado nello spogliatoio. Trovo un signore che ha provato in ogni modo a convincermi che l'acqua era troppo fredda per nuotare. Come potete immaginare non ha concluso il dialogo convincendomi di questo fatto. Credo che ci sia rimasto male quando gli ho spiegato che con l'acqua a questa temperatura si nuota molto meglio e  soprattutto non si cuoce. 

Etichette: , ,