[Running] Scannabue ed i 5 campanili

Questa mattina, assieme all'amico Emanuele, sono andato a correre a Scannabue dove si svolgeva la tapasciata "5 Campanili" con una distanza massima di 16km. Il problema è che oggi avevamo da correre 24km da tabella. Questo non è stato un problema in quanto ho inserito delle belle deviazioni sul percorso, rigorosamente con fontanella, per raggiungere la distanza necessaria.

Si parte presto per evitare il caldo, ma nonostante tutto la temperatura si sente subito dai primi passi. Il percorso mi è piaciuto veramente tanto. Le note positive di alto rilievo sono state due. La prima è la presenza di poco sterrato e di molto asfalto. Ragazzi so che a non tutti piace però io ho la tesi: gareggio su asfalto e mi alleno su asfalto! Semplice no? E la seconda? Ristori regolari e ben forniti. Con le temperature di oggi erano veramente indispensabili.

Cosa posso dire della corsa di oggi? Non ho da fare un report di gara in quanto alla fine è stato un "fondo lento" tra amici. Devo dire che ogni volta che corro con Emanuele si corre sempre meglio in coppia e quindi le premesse per una "Dublin Marathon 2010" sono veramente ottime.

Durante il percorso sentivamo i beep del garmin ed ogni tanto gli dicevo "Sai, ora siamo ... " oppure "dai che ci manca ... " oppure "Guarda che siamo in ritardo di ...  " e scoppiavamo a ridere come matti. Abbiamo anche fatto o meglio ricontrollato il piano di battaglia. Abbiamo capito che alla legge dei grandi numeri non si scappa e se vuoi un tempo il ritmo da tenere è quello e non puoi scappare o sperare che il numero cambia. Dico bene?

Se devo essere sincero mi è pesato, visto anche il caldo, sapere quanto mi mancava per arrivare alla fine. Non era tanto una questione di stanchezza fisica o di stanchezza mentale. Alla fine lo so benissimo che preparare una Maratona DEVE essere molto più difficile rispetto al correrla per ottenere certi risultati. Probabilmente è anche vero che sono un orso, ma essere abituato a correre in quelle strade nella perfetta solitudine è ben diverso che correre con tantissime altre persone.

Ottima nota per il ristoro molto abbondante alla fine. Alla fine siamo dovuti scappare via prima di ripulirlo completamente e rischiare di essere radiati dalla tapasciata odierna. Posso dire di avere rivisto anche amici e persone che non vedevo da tempo e con le quali ho parlato volentieri. Mi spiace non essere riuscito a parlare come avrei voluto con una persona in particolare. Spero solo che ci saranno altre occasioni  a breve.

Quello che mi ha fatto più piacere di tutto è di essere riuscito a portare il mio amico a correre sul percorso che faccio il mercoledì e sabato mattina. L'altro giorno mi sentivo invidiato. Ora che conosce il posto mi sentirò odiato, ma questo è un dettaglio secondario. Dico bene? :P

Con oggi abbiamo chiuso la quinta settimana di "Shatterstorm" e devo dire che le gambe, soprattutto nella parte finale, cominciavano a sentire i quasi 70km corsi in questa settimana. Ora però devo resistere e non correre sino a Martedì.

Sapete una cosa? Oggi è il 25-07-2010 e questo significa che mancano 3 mesi alla grande corsa! Il conteggio è partito seriamente ed ora non abbiamo più tempo per scherzare. Dobbiamo scendere sul campo di battaglia e cominciare ad affilare le nostre armi. Quando Emanuele mi ha riportato a casa mancava veramente poco alle 10:00 e gli ho detto:
Ti rendi conto che tra 3 mesi saremo lì ad aspettare lo sparo con l'adrenalina a mille e con la voglia di fare partire i motori a regime dopo tutti questi allenamenti? 
L'agitazione e la tensione sono alle stelle. L'ansia da prestazione ha già raggiunto livelli epocali. Purtroppo la teoria che avevamo pensato non è fattibile e quindi devo trovare una soluzione alternativa. Ok, l ho già trovata e si chiama CORRERE!

Etichette: , , ,