[Running] Il silenzio della natura

Da una decina di giorni che ho nella mente una frase che mi ha detto la mia mamma e sulla quale aprirò un post prima o poi.  E' per questo che non ho quasi più scritto di corsa nonostante i miei allenamenti sono stati sempre regolari e precisi.

Questa mattina ho capito una cosa e di questo devo ringraziare solo la natura che mi circonda. Ogni volta che esco a correre, anche se sono su asfalto, mi trovo circondato da campi o da fossi o da animali. Se a questa fantastica cornice andiamo ad aggiungere il sorgere del sole il tutto è impagabile.

Ho capito che corro bene da solo in allenamento e riesco a guardarmi dentro. Mi sento in pace con la mia mente e con il mio corpo. Il silenzio della natura all'alba ti permette di ascoltare un mondo che moltissimi ignorano perchè a quell'ora preferiscono restare a letto a dormire.

Ora che lo conosco ho solo un dubbio che mi passa per la testa:
Ma le mattine che non corro, come faccio a guardare il mondo in faccia? Mi sono perso uno spettacolo bellissimo e senza prezzo. Con che coraggio sono rimasto nel mio letto a poltrire per altri 90 minuti? Avrei potuto alzarmi, prepararmi e correre senza pensieri. La natura, la solitudine e la corsa sono una terna perfetta ed impagabile. L'emozione di trovarsi in una "galleria" fatta di campi allagati, di campi di grano ed alberi e senti solo i timidi versi degli animali. Il soli tuoi suoni che percepisci sono il tuo passo, il tuo fiato ed il tuo cuore. Per il resto il silenzio. Sulla tua pelle senti il fresco della mattina che sai sparire di lì a poche ore. Non sono solo "immagini" che vedi coi tuoi occhi. Sono emozioni che ti restano stampate nel cuore e dimentichi il perchè sei lì a correre. Dimentichi di avere un cronometro gps super tecnologico per poi leggere tutti i dati della corsa. Il tuo ritmo di corsa viene naturale e non percepisci nemmeno la corsa ed il lavoro in corso. Tutto questo si chiama CORRERE ... e ti riempie il cuore di emozioni che non spariscono quando arrivi a casa.
Ed ora vi saluto, l'allenamento serale in bici da corsa doveva servire "solo" a prendere i punti di riferimento per dei Fartlek nei prossimi allenamenti di corsa. Il problema che poi mi sono messo a fare il pirla e sono arrivato a casa distrutto dal caldo e col cuore in gola. Cosa ho guadagnato in tutto questo? Mi sono divertito  come un bambino ... semplice :)

Etichette: , , ,