[Running] Avevo un problema ...

Questa mattina doveva essere una corsa in tranquillità ed in pieno relax. Con queste due belle parole decido di fare il mio giro da 15km circa in mezzo alla natura. Una volta a casa l'idea era di prendere la bici da corsa ed andare a macinare altro asfalto.

Parto da casa e capisco che oggi sarà una giornata differente. Non vedevo l'ora di uscire dal paese per trovarmi con la natura per circa 5km prima di arrivare al paese successivo. L'idea era di non guardare il garmin per non ossessionarmi col tempo. Il solo mezzo di comunicazione tra me e lui è il "beep" ogni chilometro.

I beep cominciano a farsi sentire e la mente comincia a viaggiare. Arrivo al paese dopo e qua sento le gambe cambiare ritmo. Non mi sono reso conto di quanto fosse questo cambio e volendo continuare a non guardare il garmin ho deciso di lasciarle andare.

I due "beep" seguenti sembrano molto più vicini del solito. Iniziavo a sentire la fatica ed ho attribuito la colpa al caldo che nonostante fosse presto e ventilato era ben presente. Ad un certo punto il mio fisico ha dato un segnale bello, chiaro e nitido:
O rallenti o ti fermi in un campo o ... bhe ... avete capito!
Così rallento e mi sembrava veramente di passeggiare. Il "problema" persiste sino a casa e la sua insistenza era proporzionale a quanto spingevo in corsa. Alla fine ho dovuto rilassarmi e trovare un ritmo da compromesso.

Finalmente arrivo a casa e mi lancio in direzione bagno. Saluto mamma e mi dice che mi aspettava molto più tardi. Quando mi ha visto "lanciarmi"alla conquista del bagno ha capito il perchè ero in netto anticipo.

Alla fine l'allenamento in bici da corsa non è saltato del tutto. Diciamo che andrò questa sera a pedalare per sciogliere le gambe (Emanuele ... te hai letto per stancare le gambe) in vista della tapasciata di domani mattina con l'amico  e compagno di avventura Emanuele!


Dopo una bella doccia ed una sana colazione, ho scaricato i dati dell'allenamento. La sintesi è ad inizio post, qua di fianco trovate i vari passi. Ho "preso il vizio" di fare lo split dell'allenamento ogni 250m in modo da avere un andamento più dettagliato.

Poi vedi il tutto, lo riguardi e cosa succede? Succede che ci sono rimasto male per i seguenti motivi:

Devo dire inoltre che essermi studiato bene in bici da corsa ieri il rettilineo centrale mi ha aiutato veramente tanto. Avere dei punti di riferimento in allenamento non è poi così dannoso. 

Etichette: , ,