[Triathlon] Recetto Sprint - Running + T3


Running: Ho alzato gli occhi subito dopo l'uscita dalla T2. Avevo due pensieri nella mia mente. Il primo era sorridente ed amichevole: i miei amici mi hanno incitato quando stavo per lasciare il parco acquatico. Il secondo invece erano quei metri di rampa mentre pensavo alla mia gamba.

La rampa passa via in pochi secondi e la gamba sinistra tiene. Spettacolo, è ora di cominciare a fare sul serio e spingere. Comincio subito a coccolarmi questi 5km di corsa. Il passo è veramente buono e quando guardo sono sotto i 4/km.

L'entusiasmo però dura veramente poco. L'asfalto finisce e si comincia a correre sullo sterrato. Il fondo mi piace nonostante i sassi sul percorso. Il problema che un fondo irregolare non piace per nulla alla mia gamba che torna a farmi veramente male. Ed ora? Cosa faccio? Senza contare il dettaglio che il caldo è uscito all'improvviso. In quel momento ho capito quanto fosse bello stare in acqua con la muta e ripenso alla frazione di nuoto.

Mentre andavo verso il giro di boa vedo i miei amici della Steel-T e li saluto. Ero contento di farmi vedere. Voleva dire che ero arrivato quasi in fondo. Dovevo distrarre la mente per due motivi:
A questo punto la decisione più logica anche se non di gradimento per me. Smetto di correre. Rinuncio alla media dei 4/km  e mi metto a "passeggiare" a 4.20/km. La gamba sempra stare bene e non sento male. Dai che è fatta, vedo il giro di boa con uno spugnaggio. Mi fermo, prendo una spugna e mi lavo la faccia. Poi la decisione sensata. Prendo il mio cappello e lo immergo nell'acqua. Riparto e lo metto in testa felice.

Il ritorno è molto più piacevole. La mente ora è al fresco e riesce a controllarmi molto meglio. Ora mi concentro e provo a pensare alla strada che mi manca sino all'arrivo. Ricordo questa curva e quel cartello. L'asfalto non è poi così lontano. Avviso il mio corpo che a breve si finisce di scherzare.

Ecco l'asfalto ed una serie di maglie da prendere davanti a me. Ora è giunto il momento di combattere come piace a me. Comincio a passare diversi runner senza la minima fatica ed appena metto il piede su asfalto, non c'è più storia. Un paio di persone hanno provato ad attaccarsi, ma nulla. Sono saltate pochissimi metri dopo. Vedo l'arrivo e mi separa ancora una curva e la rampa. Faccio la curva e vedo delle maglie davanti. Ora le prendo, fosse anche l'ultima ed unica cosa della giornata!

Ero una macchina da guerra in quel momento, poteva succedere di tutto e non mi sarei accorto di nulla. Solo una voce esterna è riuscita ad entrare dentro di me: FORZA ANDREA! Ed era la voce di mamma.

Mi ha fatto esplodere e senza pietà li ho passati pochi metri prima di entrare nel parco. Non avevo intenzioni cattive, però se mi arriva supporto dall'esterno io vado!

Vedo anche i miei amici lì davanti all'arrivo, non ci credo ... oggi non ho "deluso" nessuno ed ho vinto contro le mie paure!

Mancano pochissimi metri ed il giudice mi urla: il numero! Lo dico a voce e mostro il pettorale arrotolato perchè mi si era rotto da un lato ed avevo paura di perderlo.

Se volete vedere i dettagli del percorso in corsa ecco i dati scaricati su Garmin Connect "2010-05-23 Triathlon Sprint Recetto - Frazione Running"

T3: Il beep del garmin dice solo una cosa: E' FINITA ED E' STATO STUPENDO!!! Davanti a me Adam e "Jonny The Coach" e senza pensarci mezzo secondo mi butto addosso a loro e li abbraccio. Grazie mille ragazzi ... è stato un abbraccio veramente fantastico!

Jonny, quello che ti avrei voluto dire lo sai e sono contento. Grazie mille, senza di te ad incentivarmi non sarebbe andata come è andata in acqua.

Ricevo i complimenti dalla tifoseria Steel-T ... ma manca mamma e la cerco. Appena la vedo lascio tutti e la stringo fortissimo in un abbraccio bello profumato!

Poi ho dato anche all'amica Melissa questo abbraccio per sua felicità. Ricevo anche i complimenti per il mio stile di corsa ed essendo "Maratoneta Inside" questo mi riempe veramente il cuore di felicità.

In quel momento non camminavo, saltellavo dall'emozione e qualsiasi amico vedevo gli dicevo che ero uscito dall'acqua! L'impresa del giorno era stata compiuta!

La parte più bella è stato il post gara. La mia mamma aveva preparato ben 24 muffin fatti in casa da lei. Inutile negare che i miei amici trovati nel parcheggio li hanno graditi ed abbiamo fatto un bel "Muffin Party" invece di andare al pasta party finale.

Una bella foto di squadra non può mancare. Ero sorridente e felice. Si vede? Teo, posso usare la foto? Se ti secca la tolgo subito ... basta dirlo!

Ed ora? Volete la classifica? Ok ... anche se sono messo bene come posizione in classifica per me è stata veramente una gara fantastica e piena di risvolti e colpi di scena!
Ieri pomeriggio, probabilmente ancora con l'adrenalina in circolo, ho fatto due pensieri:

E' tutto nella norma, tranquilli ... perchè voi mi confermate che non è grave ... vero? :D

Etichette: , , , ,