[Running] Supernova Glide 2 M - Diario di bordo


Prima di cominciare a farvi leggere il mio "Supernova Glide 2 M - Diario di bordo" volevo ringraziare l'Adidas per avermi permesso di provare e testare sul campo questo fantastico modello di scarpe che probabilmente, entrando in un negozio non avrei preso.

[28-04-2010] Prime impressioni:
Ho appena preso in mano ed ho provato le Adidas Supernova Glide 2 M e se devo essere sincero è nato subito un buon rapporto a pelle.
Dopo classiche operazioni che si effettuano con le scarpe nuove (es regolazione dei lacci) le ho chiuse ed ho provato a fare qualche volta su e giù nel corridoio. La suola è leggermente diversa rispetto a quella delle NB1063 che uso ora. Questo però non è andato a scapito della comodità. Mi sembrava di camminare a piedi scalzi.
Ho pensato che ora dovrò soffrire e sapete il perchè? Domenica sarò in Maratona a Trieste e dovrò aspettare sino alla prossima settimana (teoricamente martedì) per provarle. Speriamo di riuscire a resistere. Per distrarre i miei pensieri ho cominciato a fantasticare. Inutile negare che quando ho visto la scritta "My Coach" ho smontato la suola per vedere il vano contenitore del sensore. Sapete, è la prima volta che ho la suola bucata ed ero curioso.
Domenica chiudo la 4° Maratona dell'anno e la prossima seria sarà Dublino 2010 con elevate probabilità. Indovinate chi è sponsor? L'adidas! E dopo Dublino? Si comincia a preparare il sogno della "Boston Marathon" ed anche lì sarà l'Adidas lo sponsor. Sarà uno strano caso oppure no? Io nel frattempo comincio a consumarle!
[29-04-2010] La corsa che non doveva esserci:
Prima corsa con le Adidas della mia vita e per la precisione le Supernova Glide 2 M. Sembrerà stupido, ma quando ho cercato di allacciare le scarpe ho notato la linguetta imbottita. Non poteva essere fatta meglio e devo dire che per il piede la sensazione è piacevole.
Altra nota positiva? La suola (dove appoggia il piede) della scarpa è qualcosa di impagabile. Le NB1063 hanno un ottimo sistema ammortizzante e per questo ho scelto la scarpa per ben due volte. Nel secondo modello però ho preteso qualcosa di più ed ho dovuto comprare il plantare IronMan per trovare quello che cercavo. Ed ora? Non mi serve nessun plantare. La suola è perfetta di suo e l'impatto a terra non si sente. Non mi credete?
Oggi non sarei dovuto uscire a correre. Ho deciso di fare un 30 minuti circa di fondo lento (4.40-50/km) per scaricare le gambe in vista della Maratona di domenica. Andando a sensazioni ho chiuso lo scarico a 4.28/km e questo non è proprio bello! Nel senso, non è bello per le mie gambe! Il vantaggio è che caviglie, ginocchia e gambe non hanno sentito nulla della corsa.
Purtroppo non è "così perfetta" la scarpa. Mentre aspettavo il segnale del mio Forerunner sentivo il piede caldo e chiuso rispetto alle scarpe. Risultato? In corsa mi sono dimenticato del piede caldo e quando sono tornato a casa mi sono ricordato del mio pensiero. Tolgo la scarpa e tocco la calza ed il piede. Tutto normale come solito quindi vuol dire che ho dovuto sfatare il mio pensiero sul calore. La scarpa è uscita dalla prima corsa con un giudizio veramente ottimo e nessun aspetto negativo.
[07-05-2010] Il battesimo infuocato:
Non amo le brevi distanze e nemmeno le tirate veloci. Dovevo fare 5km a 4.30/km ed invece? Mi sono fatto tirare dal mio amico ed ho fatto i 3.53/km. Cosa centrano le scarpe? Semplice: non ho sentito l'impatto a terra del piede ed il loro potere di ammortizzare i colpi è fantastico.
In questa corsa è venuto giù un diluvio universale e mi aspettavo di sentire le scarpe veramente pesanti. Altro punto a favore delle scarpe in quanto non si sono impregnate d'acqua come temevo ed anche durante la corsa non sono diventate pesanti. Inizialmente credevo fosse solo una sensazione dovuta all'agonismo della serata. Invece? Una volta tolto le scarpe ho "provato con mano" che il loro peso non era eccessivo.
Ovviamente non ho fatto solo queste due corse con la "Supernova Glide 2 M" però credo che queste siano le più significative. Se ora devo fare una sintesi delle sensazioni quando corro con loro eccole:
Sarei curioso di vedere come mi trovo in un allenamento combinato "bici - corsa" per le sensazioni dopo il cambio. Credo che non mancherà a breve questo test. Ora non vedo l'ora di cominciare a correre distanze tipo Mezza Maratona per poi cimentarmi nei lunghi e/o Maratone con loro ai piedi!

Ora posso dirvi una cosa molto semplice e diretta per chiudere la recensione ed il test. Il mio "parco gomme" è composto da tre scarpe diverse di tre marche differenti. Le NB1063 le usavo sulla distanza, le Nexus3 sul breve o sul veloce. E queste? Viste le premesse e le impressioni credo che le potrò usare in ogni situazione: ammortizzano veramente da favola e non hanno problemi per gli scatti veloci.

Non mi credete? Al momento uso solo questa gomma e le altre sono ferme da parecchi giorni. Lo so che per chi mi conosce è veramente difficile da crederci ... però è così!

Altro da dire?

GRAZIE ADIDAS ... SCARPE PROVATE APPROVATE AL 100% ED OLTRE!!!

Etichette: ,