[Running] Riflessioni nel silenzio

Erano da poco passare le 06:30 di questa mattina quando ho cominciato il mio allenamento. la voglia di spingere è veramente tanta. La forza mentale nel controllarmi però non è da meno. Non posso spingere. Ho due gare serie la prossima settimana e non mi piace l'idea di arrivare messo male o con dei carichi ancora in corpo.

Ho dovuto distrarre la mente per non guardare l'asfalto e la "lentezza" con cui andavo a mangiarlo. Non nego che ho una voglia matta di abbuffarmi di strada nel minore tempo possibile.

Non so come mai, ma ho cominciato a pensare al dialogo di ieri sera in chat con una mia amica. Mi è subito venuta in mente una canzone dei Beatles "Help - The Beatles" ed ho cominciato a cantarla nella mia mente. Inutile negare che la tentazione di spingere con la musica è prevalsa. L'ho messa di sottofondo ed ho cominciato a riflettere. Poco dopo ho lasciato l'asfalto per godermi 5km di totale relax lungo il canale Vacchelli.

Le parole "[...] Help, I need somebody, Help, not just anybody [...]" continuavano a suonare nella mia testa. Il silenzio esterno è stato rotto da un "ciaakkk" quando ho messo piede in una pozzanghera. In quel momento mi sono "svegliato" da due sogni bellissimi. Come mi è stato detto ieri ed in diverse occasioni forse ho solo bisogno di credere in me stesso. Non sono sogni così "impossibili" da vivere. Uno è "faticoso" dal punto di vista sportivo, l'altro è solo da crederci e sperare.

Ad ogni modo, vada come vada il tutto, questa mattina mi sento veramente bene dopo questa corsetta di relax. Pensate che non ho ancora infamato l'estetista che ieri mi ha fatto la ceretta da schifo. Ieri la giornata è cominciata male per colpa del crampo. Inutile fare finta di nulla, ma correre o pedalare la mattina appena alzati rende la giornata veramente speciale.

The Beatles - Help


Etichette: , , ,