[Running] E' passato un anno da quello sparo ...

... che ha cambiato la mia vita in modo inaspettato! Erano le ore 09.00 del 26/04/2009 quando è partita la Maratona di Padova. La mia prima Maratona. I primi metri li ricordo come se fossero ora.

Aspettavo di passare sotto l'arco della partenza per andare verso l'ignoto. Sapevo che partivo da uomo, ma non sapevo se alla fine arrivavo da Maratoneta. La mia vita è cambiata in tantissimi aspetti da quel giorno e parlo sia di vita privata che sportiva.

Quello che è successo sul piano personale come cambiamenti non lo scriverò di certo ora sul blog, ma posso solo dirvi che sono veramente felice che sia successo. Quello che è successo da un punto di vista sportivo non credo di doverlo riscrivere perchè avete tutto un blog da leggere.

Mi ricordo quel timido ragazzo che avanzava solo verso l'ignoto e sentiva un misto tra paura e voglia di correre un qualcosa di nuovo. Era timido, come lo è ora, verso le novità ed i cambiamenti eppure qualcosa lo spingeva ad andare avanti. Un passo dopo l'altro ha chiuso con un buon tempo (3h33m) la sua prima Maratona ed ha pianto abbracciandosi ad un suo amico dopo l'arrivo.


Grazie per avermi prestato la tua spalla Giorgio, se anche non siamo più compagni di squadra quel momento non lo dimenticherò mai!

Vedevo la Maratona come qualcosa di enorme e dopo un anno ho nelle gambe ben 7 Maratone ed una 50k. Ora sono a pochi giorni dalla mia "Maratona numero 8" e questo mi rende sereno. Cosa succederà in quella Maratona? Non ho idea, devo ancora decidere tutta la tecnica di gara e volevo consultarmi con un mio amico e fare una probabile strategia di corsa.

La prima Maratona l'ho vissuta come un "viaggio mistico" con la sola pretesa di arrivare. Ora la Maratona è un viaggio contro il tempo e devo dire che se anche da un lato è bello perchè ci si mette sempre alla prova, il rovescio della medaglia è che leva moltissime sensazioni ed emozioni.

Il "problema" che il viaggio non è finito col traguardo, il vero viaggio è cominciato dopo. In questi 12 mesi ho corso poco più di  2000km (senza contare bici e nuoto) e sono continuamente pronto a rimettermi in gioco.

Ieri avrei voluto essere a Padova a correrla nuovamente e vedere quanto avrei fatto con la differenza di un anno di allenamenti.

 Col cuore in gola ho rinunciato, non voglio rovinare il sogno che mi ha dato il via a questa magnifica vita. Una vita da Maratoneta che poi è diventata la mia Religione ed il mio credo perchè come ho detto la scorsa settimana "Io NON sono un Maratoneta perchè ... " ed è giusto così!

Ora vi saluto amici runner e vi vorrei invitare a provare a correre una Maratona. Non importa il tempo, cercate di correrla col cuore e vedrete che le emozioni saranno uniche e vi cambieranno la vita per davvero.

Non fissatevi sul cronometro perchè vi leva tantissime emozioni che nemmeno immaginate e ve lo dice uno che dopo 11 mesi dalla sua prima Maratona è riuscito a fare un 3h10m qualificandosi per la Boston Marathon ( [Running] Treviso Marathon: destinazione Boston 2011! ) ma ha capito un mese dopo leprando al personale un suo amico ( [Running] Milano Marathon: l'emozione del personale di un amico ) che correndo "più piano" si possono provare emozioni che il cronometro non regala!

A volte mi chiedo cosa sarebbe successo se non fossi partito quella mattina, ma non mi interessa. Sono partito e sono felicissimo di averlo fatto!

Etichette: , , , ,