[Running] Un lento "alcolico" e di riflessivo

Come prima cosa volevo chiedere scusa se i soliti quadrati di riassunti fanno abbastanza schifo come colore. Questa sera ho fatto l'aggiornamento del programma e quando li ho visti ci sono rimasto molto male e non so cosa dire in merito. Detto questo arriviamo al sodo del discorso ...

Dopo il crollo di mercoledì sera in allenamento ho deciso di sciogliere per bene le gambe in bici da corsa. Quale momento migliore del giovedì mattina per farlo?

Così ieri mattina la sveglia è suonata poco prima delle 6 e dopo avere messo due cose sotto i denti ho preso la bici da corsa e sono andato a farmi un giro da 30km circa.

La media è pessima e su questo non ho nulla da dire. Inoltre pedalare la mattina è proprio tragica per me. Unico lato positivo è che ieri le gambe si sono sciolte proprio bene e sono tornate in condizioni normali.

Inoltre vi posso dire che andare con Sally a vedere l'alba in mezzo alla natuna è qualcosa di veramente straordinario!

Questa sera ho avuto la prova della verità: ripeto l'allenamento di giovedì e vediamo se era una situazione momentanea oppure no.

Quando è arrivato il "momento tragico" ero un pò preoccupato però avevo le gambe che andavano da sole. Ho corso col freno a mano per una serie di motivi.

Primo tra tutti che alla Milano Marathon dovrò tenere un passo di 4.45/km per fare da lepre ad un mio amico e quindi devo farmi amico il ritmo. Il secondo motivo era perché non volevo caricare troppo le gambe dopo l'altro giorno.

Come dice il titolo oggi ho avuto una "corsa alcolica" in quanto ad un certo punto in una via si sentiva un odore fortissimo di vino e dava anche parecchio fastidio. Fortuna che la via era corta, ma la fine non arrivava mai. Inoltre il vento ha contribuito per bene a diffondere l'odore nelle vicinanze.

Diciamo che in questo allenamento, mentre le gambe giravano benissimo da sole, ho fatto una riflessione molto intensa dentro di me. Per chi non mi ha tra i suoi amici in FaceBook segnalo i miei aggiornamenti di stato delle ultime 24h in merito alla riflessione:
Inutile dire che non svelerò la gara in questione. Al momento, oltre a me, c'è solo una persona con cui ho parlato senza misteri e la sua risposta è stata molto semplice:
[...] mi stai chiedendo cosa penso se ti iscrivi XXXXXXX????? .... mai domanda fu più retorica .... A prescindere da qualsiasi tabella tu abbia scoperto dico .... SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII [...]
Ovviamente sospettavo già la sua risposta, però un parere in più non è poi così "dannoso" vero? Inutile cercare la persona interessata, gli ho chiesto di tenere il massimo riservo in argomento.

In teoria credo che se mi alleno bene da qua alla data della manifestazione riesco a reggerla bene e portarla alla fine. E' il suggerimento che ieri ho ricevuto dall'amico Adam.
[...] Ormai se ce l'hai nella testa devi farla, altrimenti avrai sempre il rimpianto! ... tu devi andare sempre con l'unico scopo di finirla, poi quel che viene viene [...]
Anche perchè, parliamoci apertamente, questa notte l'ho sognata in abbondanza. Mi vedevo in partenza e la sensazione che mi è rimasta dentro questa mattina è stata spettacolare!

Ed in questo momento, mentre scrivo il post, il mio browser ha aperto un tab con il link dell'evento e la scritta iscrizione è proprio lì ... se clicco e la porto a termine sono certo che mi sentirò dietro diversi pareri che mi daranno del pazzo o insulti. Se continuo a guardare e basta il sito, sarò io ad insultarmi.

Il "problema" è uno fondamentalmente: so dove andrò in vacanza il prossimo anno con due miei amici ... e non sarà una vacanza di piacere e relax!

Etichette: , , , ,