[Riflessione] Un venerdì mattina come tanti

Per molti potrebbe essere un venerdì mattina come tanti. Invece qualcosa dentro di me lo rende diverso. L'origine del tutto è dovuto al sogno di questa notte ...
[...] Mi ero trasferito a vivere a Dublino ed ero contento.
Avevo trovato un lavoro che mi piaceva continuando a fare l'informatico.
Ero tornato a mangiare nei posti della vacanza di Ottobre ed avevo ritrovato il ragazzo italiano che avevo conosciuto perchè lavorava in uno di questi locali.
Eravamo anche diventati amici ed avevo conosciuti altre persone grazie al mondo dello sport e non solo.
Avevo anche fatto l'iscrizione per la Maratona come residente in città.
Tutto contento ero ad allenarmi a Phoenix Park e mentre correvo mi guardavo attorno [...]
Quella sveglia del c@##o ha suonato e mi ha tirato giù dal letto. Mi sono reso conto che la mia vita era rimasta uguale a prima. Peccato, bel sogno ma al risveglio tutto è tornato normale.

Passa poco tempo ed esco per andare al lavoro (quello reale) e vedo che questa notte ha nevicato e la neve continua a scendere. La situazione nella mia mente non migliora molto.

Ho pensato alla gara di Sabato ed alla Mezza di domenica. Sono due gare e mi trovo a correrle con un tempo non dei migliori. Inoltre, cosa molto preoccupante, non sento proprio per nulla la mezza dentro di me. Non sono teso, non ho stress ed ho il pensiero di non farcela a farla come vorrei. Troppo paranoie? Non ho idea, ma al momento è così!

Inoltre, poi per oggi la smetto, ero così felice che Martedì mi ero lavato la macchina ed oggi tornerà ad essere uno schifo totale. Nulla di grave, resterà sporca sino al prossimo diluvio dove mi verrà ripulita da madre natura. No?

Ed ora torniamo alla vita reale ...

Etichette: , , ,