[Riflessione] La notte di mezzo

Quando le "persone normali" erano intente a scambiarsi i primi auguri di San Valentino io avevo altri pensieri nella mia testa.

Era circa la una ed un quarto di notte quando, dopo una bella serata in compagnia di amici in ludoteca, sono tornato a casa e stavo per addormentarmi.

Mentre ero in dormiveglia ho pensato ad una semplice questione:
Caro Andrea ... se ci pensi e rifletti bene ... questa la notte ideale ... questa è proprio la notte di mezzo!
Il perchè?

La settimana scorsa stavo beatamente dormendo a casa del mio amico senza sapere che la gara dell giorno dopo mi avrebbe cambiato la vita come Mezzo Maratoneta regalandomi un bellissimo tempo (1h27m04s) che proprio non mi aspettavo!

Le poche ore di sonno che ho davanti mi portano ad una nuova esperienza di gara. Un cross da 6km e per di più assieme ai nuovi amici del Road Runner.

E la notte tra Sabato e Domenica prossima? Non lo so cosa mi riserverà. L'unica cosa che posso dire con certezza è che mi porterà (con relativi scongiuri) alla Maratona di Verona e da lì dichiaro aperta la mia lotta per il tempo necessario per accedere alla Maratona di Boston.

Era la notte ideale per fare partire un sacco di riflessioni interessanti, ma una volta terminate il mio pensiero è diventato triste. Oggi è uno di quei giorni che non si possono dimenticare:
Un pensiero all'uomo che ha cambiato la storia del clclismo e delle montagne: IL PIRATA SEMPRE CON NOI! Buone pedalate Marco ovunque tu sia!
Ed ora scappo, non vorrei fare tardi visto che non conosco la strada :(

Etichette: , ,