[Running] Coltello tra i denti e si combatte


Era tutto pronto da ieri sera il materiale per la corsa. Questa notte, mentre ero nel mondo dei sogni, un bel crampo mi ha colpito al polpaccio così questa mattina ho spento la sveglia ed ho continuato a dormire.

La voglia di correre è rimasta dentro me per tutto il giorno. Nella mia mente mi continuavo a ripetere che oggi era il giorno di riposo. Le gambe non volevano capire e così una volta tornato a casa dal lavoro sono sceso in strada a correre.

Parto ad un ritmo tranquillo e comincio a sentirmi felice. Finalmente si corre, tutti i pensieri che avevo dentro da ieri sera stanno andando via ed io parto da zero nella mia vita. Sento il primo beep del garmin e lo ignoro. Non mi interessa a quanto viaggio. Continuo a tenere il passo di relax. Poco dopo vedo sull'altro lato della strada un altro runner. Il suo passo sembra inferiore ... vediamo che cosa succede!

Da semplice runner mi armo con un coltello tra i denti e vado a prenderlo. Appena mi sente aumenta il passo. Io resto lì dietro regolare. Tra poco c'è un minimo dislivello, lo riprendo all'istante.

Lo passa senza problemi anche lui. Decido di aumentare il ritmo. Lui rilancia il passo. A quel punto per evitare una macchina devo allungare e lui prosegue avanti. Non è un problema, mi basta poco è lì vicino a me. Questione di secondi e sono al suo fianco. Decido di fare pressione mentale. Vedo che non rilancia e penso che io avrei fatto lo stesso. Rilancio io e si parte.

Mi metto davanti e siamo circa a 2,5km dalla partenza da casa mia. A quel punto io sono la lepre e lui il cacciatore. E' dietro di me. Continuo a studiarlo. Appena si avvicinava io allungavo. Ad un certo punto rallento e lo faccio passare. Sapevo che da lì a poco bisognava rallentare per attraversare l'incrocio. Facciamo che sia lui a rompere il ritmo ed io passo dietro a ruota nel caso sia libero.

Appena oltre l'incrocio mi riprendo la mia posizione di comando e proseguo a divertirmi. Lo slalom tra le vie del paese è sempre divertente soprattutto quando sai che curve fare e rompi il ritmo in modo regolare all'avversario. I beep proseguono nel frattempo, non li ho nemmeno più ascoltati. Ignoravo il ritmo, mi stavo divertendo e non volevo che il mio cacciatore vincesse su di me.

Vediamo, devo tornare a casa. Che giro posso fare? Avevo pianificato tutto. Peccato che una macchina abbia bloccato il passaggio ed ho variato. E' andata anche bene, mi sono divertito ad improvvisare. Ho un rettilineo, curva secca ed un rettilineo per arrivare a casa. Allungo sul primo rettilineo.

Il cacciatore prende voce: ma sei un velocista? E la lepre risponde: NO! SONO UN ULTRAMARATONETA!
Ragazzi, non è per tirarmela .. ma una volta preso il titolo fatemelo usare :)
Curva secca e parto in allungo sempre più veloce verso casa. Il cacciatore non era più dietro di me. La lepre è salva ed il cacciatore digiuna questa sera.

Sapete una cosa? Sono veramente contento per due semplici motivi:
  1. Le gambe girano veramente bene dopo il test di domenica scorsa e non mi sentivo affaticato
  2. Mi è tornato il piacevole e dolce sentimento di combattere per annientare il nemico durante la corsa. Che chiedere di meglio? Certe emozioni non hanno prezzo :)
In compenso a fine allenamento ho avuto un bel regalino, ma lasciamo perdere :(

Etichette: , ,