[Running] Cappuccino, tentazioni e idee malate


Era una mattina come tante. Sono finito al bar del mio amico per fare colazione. Non era la prima volta che ero lì. Ho rivisto un mio amico e ci siamo messi a chiaccherare facendo colazione assieme parlando di corse e di gare.

Ad un certo punto una sua frase segna la mattinata e sveglia il mio pensiero:
Prima o poi mi piacerebbe provare a fare il Passatore coprendo tutti i 100km ... magari quando sarò in pensione riuscirò a prepararlo!
Dentro me si è acceso un meccanismo molto subdolo che mi ha riportato alla mente una frase e/o proposta dell'amica Giancarla:
Vieni a Bagnacavallo domenica per la Maratona della pace (48 km)! Io ci vado!
Ed a questo si aggiunge una frase di Adam che mi ha invitato a correre a Bergamo consigliandomi di fare due volte il giro da 22km.

La decisione era lì nascosta pronta ad essere scoperta. Una mail alla "Maratona della Pace" e mi sono trovato iscritto. Proprio una bella invenzione gli amici, non trovate? Da una corsetta di 30km mi trovo a farne quasi un 50km come "lungo" per la Maratona di verona.

Dentro di me ho una miriade di idee, pensieri ed emozioni. Chissà cosa succederà una volta superata la distanza che tanto amo? Sarò in grado di affrontarla bene? L'idea di attendere a correre la mia distanza preferita sino a febbraio mi metteva paura e così ho preso la palla al balzo.

Detto questo non ho altro da aggiungere se non PRONTO A COMBATTERE!

Etichette: , , ,