[Running] Attenzione pericolo neve

Ed anche questa mattina, incurante della nevicata di ieri sera, alle ore 07:00 ero già in strada pronto alla partenza per la mia corsetta giornaliera.

Scendo in strada e devo dire che per essere così presto la maggiore parte delle strade erano pulite. I marciapiedi e le vie secondarie no. A causa di questo dettaglio ho dovuto tenere un passo molto variabile in base al fondo che trovavo ed in che zona del paese mi trovavo.

Non ho molto da dire, la corsa è stata lenta e divertente. Bisogna dire che, essendo abituato ad altri ritmi, sembrava eterna e senza fine. Ho due note da raccontare, perchè per il resto è stata una semplice corsa di relax.

La prima nota riguarda il titolo del post "Attenzione pericolo neve" ma questa volta il problema non è la neve per terra. Passo a fianco di un giardino e dalle spalle arriva l'inevitabile. Sento entrarmi dal collo della neve fredda che scivola verso le scapole e la schiena. cassus ... questo non vale ... non credo ci sia qualcuno che mi abbia preso a palle di neve. Era neve che cadeva da un pino a causa dell'aria che si muoveva. Respiro profondo ed ignoriamo il tutto, che è meglio! E questo è successo a metà allenamento circa.

La seconda, quasi sul finale, è stata una mia furbata! Ho deciso di cambiare giro per allungare di poco l'allenamento. Faccio la seconda curva per riportarmi sul percorso originale e SPLASH! Il piede è finito immerso in una pozzanghera veramente fredda. Ho pensato che potesse succedere altro per la regola non c'è due senza tre. Invece è andato tutto per il meglio.

E con questa corsa il numero 200 è più distante ... ed il mese non è ancora finito :)

Etichette: ,