[Riflessione] Oltre la Regina

Questa mattina, al risveglio, ho capito quello che ho fatto ieri. Passata l'emozione del giorno, la notte mi ha portato il riposo. Ed una volta svegliato, il nuovo giorno mi ha regalato un nuovo stato mentale.

Ho corso "solo" 6km oltre la distanza Regina. E' vero, non sono poi così tanti. E' stato il contesto che è cambiato. Partire per affrontare la Regina o una 48km mentalmente cambia tanto.

Correre su sterrato, tra fango e solitudine, porta a cambiare. Sapevo come partivo, ma non sapevo come sarei arrivato.

Oggi mi sento diverso e pronto per affrontare con uno spirito diverso il tutto. Mi sono messo a dura prova ieri ed ho capito di avere dentro di me qualcosa che non credevo di avere. Ho deciso che lo userò il più possibile cercando di trarne ogni beneficio. E sapete cosa vi dico? Il viaggio è solo iniziato ...

Quando mi chiedono cosa mi spinge a fare queste corse la risposta è più o meno la solita: la ricerca di un viaggio dentro di me. Ieri infatti non ho corso, ho cominciato un viaggio dentro una parte di me che proprio non credevo possibile.

Pensavo per cosa vale la pena lottare. Una lotta che non finisce col traguardo di una gara. Il traguardo che è nella vita e non solo sportiva. Idee, pensieri ed emozioni senza sosta. Le scarpe che affondavano nel fango erano il sinonimo dei momenti no della vita. Passo dopo passo, con testa alta, ci si alza e si prosegue dritto con la propria determinazione.

Una prova dopo l'altra ed il tempo passa portandoci a dei nuovi successi di vita. Anche se il successo dovesse diventare insuccesso posso dire di averci provato. Posso dire di avere tratto nuove esperienze e capire i miei errori.

Non riesco a scrivere tutto quello che ho dentro. In parte perchè ho davvero tantissime cose che vorrei scrivere. Dall'altra perchè credo che siano troppo soggettive e personali per essere trasmesse fuori dal proprio io reale.

Chiudo con una frase che mi ha scritto in un commento il buon Giancarlo a seguito della Maratona di Dublino:
Il giorno che farai la 100km(e la farai)... che è un'incredibile viaggio sia come distanza che dentro se stessi... scriverai così tanto che mi terro' alla larga dal leggerti... oggi ce l'ho fatta !
Ed ha ragione e posso dire che ora non sono nemmeno a metà del viaggio e la strada sarà molto lunga da conquistare! Per assurdo al momento con la prima metà è stato il contrario :)

Per oggi ho finito, vi lascio la canzone del giorno che non può che essere la seguente:


Queen - GOD SAVE THE QUEEN

Ovviamente mi riferisco al Dio della Maratona ;)

Etichette: , , ,