[Nuoto] Il tempo è assente, ma la distanza procede


Siccome l'allenamento di questa mattina non è andato come previsto ho deciso di andare a nuotare per annegare il dispiacere che era dentro di me con una "bella" nuotata.

Se guardavo i tempi di oggi la soluzione era di uscire nuovamente dall'acqua e tornare a casa. Proprio vero che a stringere i denti qualcosa si ottiene nello sport! Fosse così semplice anche nella vita sarebbe meglio a volte.

Oggi non incrimino nessuno. In corsia eravamo in due e non ci siamo dati per nulla fastidio. L'acqua era calda come solito. Era il motore che non funzionava. Il perchè oggi non rendevo è ben chiaro nella mia mente ed è dovuto al "regalo" post allenamento di ieri. Coach, poi ti spiego tutto in privato.

Ora però veniamo a noi ed al mio allenamento ...

Come potete vedere non ho chiuso nessuna serie sotto i tempi che mi ha dato il buon Jonny e questo devo dire che è veramente male. Ad essere sincero, mentre li rileggo mi viene da dire che fanno veramente schifo.

Quello che posso dirvi è che ad un certo punto ho smesso di contare la distanza complessiva ed ho continuato a nuotare ignorando tutto. Tutto cosa? Ignorando quante vasche avevo fatto sino a quel momento e quanto tempo avevo impiegato. Da un lato sono contento perchè avrei potuto smettere prima. Dall'altro lato mi spiace perchè fare o un altro 100 o altri due 50 per raggiungere i 2000m finali potevo provarci.

L'emozione più bella di questo allenamento è stato riuscire ad isolare la mia mente per tutto il periodo dentro l'acqua. Posso dire di essermi goduto veramente il silenzio ed i suoi suoni. Che canzone vi viene in mente? A me solo una ...


Sound Of Silence - Simon & Garfunkel (live sound)

Ed ora vi lascio ... buon sabato sera ... io penso che starò in casa e non farò un bel nulla ... quindi vi saluto e ci si vede domani :)

Etichette: , ,