[Riflessione] Tatuaggio, sport e genitori

Ieri sera, mentre eravamo a tavola, mio fratello ha detto è uscito con una frase dove riferiva che in un determinato caso si sarebbe fatto un tatuaggio. Mia mamma lo ha guardato malissimo ed ha detto che non era proprio in sintonia con la sua idea. Finisce la frase mamma ed io rispondo:
Mamma, guarda che se [...] mi faccio tatuare [...] nel centro della schiena!
I miei mi hanno guardato e mi hanno chiesto cosa mi volevo fare tatuare ed il senso di quel tatuaggio. Le ho spiegato il tutto. Lei e papà si sono guardati ed hanno detto assieme la stessa frase:
Ma noi, dove abbiamo sbagliato?
Ci sono rimasto male ed anche tanto! Il fatto è che se una persona ha un sogno (in questo caso legato allo sport) non è una cosa brutta secondo me! Che poi, come hanno anche detto loro, ho scoperto lo sport tardi perchè prima ho sempre avuto un odio verso di lui è un altro discorso. Questo non mi importa. Ho quel sogno e lotterò per lui! Mi è andata bene che ho esposto solo uno dei due sogni sportivi che ho in mente. Se dicevo anche l'altro mi sà che questa mattina invece di essere al lavoro ero in qualche agenzia a cercare una casa in cui vivere!

Ora vorrei fare una domanda ai genitori in ascolto: se vostro figlio dovesse dirvi che vuole farsi un tatuaggio al compimento del suo sogno sportivo, come reagite? La domanda è sia per i genitori sportivi che non sportivi.
Ovviamente il post è "criptico" perchè non voglio svelare il tutto in questo momento. Diamo tempo al tempo ;)

Etichette: , , , ,