[Running] Sgambetto Vs. Innovatel - vince sgambetto

Questa mattina, assieme ai miei amici e non solo, sono andato a correre il "16° Giro delle banchine del Canal" a Nosadello. Il percorso lo avevo già fatto lo scorso Novembre ma questo è un dettaglio. L'ho scoperto solo oggi correndolo che non variava nemmeno di una virgola. Questo non è un problema, se un percorso è bello lo replico volentieri. In effetti, oltre al percorso davvero piacevole, della manifestazione di oggi mi ricordavo i panini al salame presenti al ristoro finale. Che memoria di ferro, vero?

Il percorso, come potete notare, è totalmente immezzo alla natura oppure in posti davvero tranquilli. Mi piace davvero molto il giro ed infatti, come ho appena detto, l'ho replicato più che volentieri. Questa volta però è stata diversa dalla precendente.

Arrivati al Km6 eravamo sulle sponde del Canale Vacchelli. Da quando hanno fatto i lavori per migliorarlo hanno reso il fondo osceno e per correre è davvero brutto ora. Peccato, era il mio terreno preferito per l'allenamento. Torniamo a noi ora ed a quello che mi è successo.

Eravamo in gruppo su due file indiane circa. Ad un certo punto mi sento una gamba davanti alla mia. Perdo l'equilibrio e cerco di riprenderlo. Nulla, brevi secondi vissuti nel pieno della lucidità e mi trovo strisciare per terra. Mi rialzo subito. Risultato: un ginocchio, le mani ed un gomito che mi sanguinavano. Ho chiesto chi era stato ed un ragazzo mi ha detto che è stato lui e che non lo aveva fatto apposta chiedendomi scusa. Lo spero bene che non abbia fatto apposta. Ad una non competitiva il massimo che puoi ottenere è un panino al salame in più al ristoro finale, bastava chiederlo!

Provo a ripartire al ritmo pre-caduta. Faceva male ed anche tanto. Poco più avanti sapevo di un ristoro. Mi sono pulito e tolto la terra con dell'acqua e con un limone mi sono dato la prima disinfettata. I miei amici e compagni di squadra sono rimasti con me. Gli altri con cui eravamo prima erano avanti. Inutile piangere sulla caduta, per quello ho tempo dopo la corsa. Riprendere il ritmo e tenerlo non era facile. Sentivo le ferite sul ginocchio fare male ad ogni passo. Mi metto dietro il buon giorno ed assieme partiamo alla rimonta. Li riprendiamo ed assieme facciamo tutto il percorso sino al 3km dalla fine.

Tra la caduta e "3Km all'arrivo" provate ad indovinare chi abbiamo incontrato? Ricordate la mia maratona di Padova? Esatto, abbiamo incontrato "Leprotto Stefano" ed ero felice! Lo affianco, eravamo al Km13 e senza salutarlo gli dico "Dai Stefano, 29Km e siamo arrivati!" Mi guarda e si mette a ridere. Poi ci siamo salutati ed abbiamo cominciato a chiaccherare.

Arriva il rettilineo finale, quello che da Gradella ci porta a Nosadello. Ero con Stefano e dietro avevamo Giorgio che ci fà una proposta veramente oscena: Ragazzi, se in progressione vi porto a correre sotto i 4min/km vi và bene? All'inizio pensavo che era poco serio. Mi sono visto passare un missile rosso ed ho capito che non scherzava. Ho tenuto per un pezzo, ma la caduta si sentiva e non mi andava di esagerare troppo. Così, assieme a leprotto, abbiamo rallentato e ripreso giorgio che per aspettarci è risalito sopra i 4min/km.

Da lì a poco l'arrivo. Tutti tranquilli a mangiare qualcosa e poi, a piedi, verso casa. Devo dire che è stata una bellissima giornata. A fine giornata (ovvero ora) posso dire che le ginocchia e la caviglia sinistra che fanno male tutte anche per camminare e muovermi in casa. Mi sà che qualche giorno di riposo dalla corsa e dalla bici me lo vinco. Voi che dite vero? Adesso sono imbottito con voltaren e ghiaccio. Speriamo che domani passi tutto alla svelta così da ridurre i tempi di recupero.

Buona serata a tutti ragazzi :)

Etichette: , , , , , ,