[Triathlon] Quando i sogni diventano desideri ...

... Lotterò perchè voglio vivere!

... Voglio vivere per sentire il sapore dell'aria bracciata dopo bracciata

... Voglio vivere per sentire il rumore della pedalata metro dopo metro

... Voglio vivere per sentire il rumore delle mie scarpe passo dopo passo

Ricordate tutti quei misteri di qualche tempo fà? Per i nuovi lettori posso dire che prima è nato tutto da un attimo di smarrimento interiore dove mi sono sentito ad un bivio della mia vita ([Riflessione] Sentirsi ad un bivio) e poi da una breve telefonata ([Riflessioni] Una breve telefonata ... ) ed ho cominciato a riflettere sulla mia vita. A quello che voglio e quello che non voglio. Ad essere sincero qualcosa è nato prima dentro di me. Ricordo quando, dopo la prima lezione di nuoto, sono uscito dalla piscina dicendo "Giuro che non rimetto più piede in acqua!" ed un ragazzo che conosco mi ha detto "Dai, non cedere! Pensa al triathlon!" e così mi sono proposto di finire quel gruppo di dieci lezioni. Nel frattempo l'idea si è insidiata nella mia mente. La Stramilano 2009 mi ha dato quella carica che sino a quel momento non riuscivo a trovare. Alla fine mi sono deciso: VOGLIO DIVENTARE TRIATLETA!!!

Ho cercato sul sito della FITRI le squadre più vicino a casa mia. Ho trovato la Steel Triathlon ed ora sono tesserato presso di loro. La "breve telefonata" di quel pomeriggio era infatti alla Steel Triathlon per prendere un contatto diretto e parlare personalmente. Lunedì scorso, mentre uscivo di casa la mattina, una telefonata è arriva sul mio cellulare. Era Mauro (Steel Triathlon) e mi ha chiesto i dati per il tesseramento dopo la mia email che ci volevo provare! Ero al settimo cielo, volavo da terra. Non lo sò cosa mi stava succedendo dentro. Non ci credevo eppure sapevo che era vero!

I primi allenamenti combinati li sento già nel corpo e nella mente. Non lo nego che sarà uno sport difficile perchè devo unire lo sforzo di tre discipline in una sola volta cercando di dare il meglio in ogni fase della gara. Al momento la parte più critica è la frazione in acqua e dovrò riuscire a trovare un buon compromesso a terra per recuperare il ritardo. Approposito, se qualche lettore e nuotatore mi sà dare consigli per migliorare non è una cattiva idea. Al momento la disciplina più allenata è la corsa. Con la "scusa" della Maratona di Padova ho concentrato la preparazione tutta sulla corsa. Ho visto però che le gambe in bici girano e nel complesso anche nella corsa dopo la bicicletta. In acqua prenderò tante batoste, quello è poco ma è tanto sicuro. Mi impegnerò a cercare di ridurre il tempo e lì la lotta sarà ancora più elevata. Devo solo trovare quello che mi rallenta in acqua. Venerdì scorso il mio fratellino mi ha visto nuotare. Mi ha detto che ho "problemi" con il braccio destro. Mi ha osservato su quasi 30 vasche (il cagotto ha richiamato il mio corpo fuori dall'acqua molto rapidamente) e mi ha detto che il braccio sinistro entra nella posizione perfetta e scivola via giusto. Il destro invece entra con un netto anticipo e questo mi porta a rallentarmi in quanto la posizione corretta la vado a prendere sotto l'acqua e non sopra. Al momento non capivo. Poi ho provato a simulare la bracciata a stile fuori dall'acqua ed ho capito quello che mi diceva. Ora devo solo riuscire a riprodurre la situazione in acqua. Dovrò concentrare l'allenamento del nuoto anche sulla mente e non solo sul corpo. Questo non mi preoccupa però. Crescere e migliorare significa anche questo.

Ora però torniamo a noi e non perdiamoci in altri dettagli di vita. E' passata una sola settimana da quando ho ricevuto la telefonata di Mauro. Ho sudato, ho faticato ma non ho mai smesso di sognare. Questa mattina è arrivata una mail. Ho il numero della tessera: SONO TESSERATO FITRI! Prima possibile devo andare a prendere il tutto e pagare l'iscrizione. Non stò più nella pelle amici miei, dovete credermi! Ancora non riesco a crederci! I miei colleghi mi hanno visto fare un sorriso ad infiniti denti e mi hanno chiesto che cosa mi è successo. Poi, dalle poche news che avevano in possesso, lo hanno capito capito benissimo!

Ho imparato a mie spese diverse cose nello sport in questo ultimo periodo:
Se vi state chiedendo a quando la mia prima gara la domanda ha senso ed anche tanto! Io lo sò quando probabilmente sarà però al momento vorrei tenere il riserbo totale in merito all'argomento. Una cosa è certa, comincierò con i "Triathlon Sprint" (Categorie Triathlon) con la speranza di uscirne vivo. Alla fine non è poi tanto. Si tratta solo di un bagnetto di 750m e poi una pedalatina da 20Km per asciugarmi bene ed infine una corsetta da 5Km. Perchè non tentarci? Non sò bene quale peccato ho commesso o dovrò commettere nella mia vita. Questa "modalità" per espiare i peccati però mi piace davvero tanto. Per me lo sport è la mia religione. Non temo una singola sfida e non temerò la sfida della triplice allenza. Sino alla fine, non un attimo prima mi fermerò! In quei momenti sarò un guerriero che dovrà difendere la propria vita in tre battaglie senza sosta. Non le temerò e sarò disposto a rimettermi in gioco. Non avrò esitazioni, perchè io ci sarò su tutti i campi di battaglia sino alla fine e senza esitazione! La vita e la morte sono amiche per la pella, vivono una a stretto contatto dell'altra. Quando una viene a mancare subentra l'altra. E' il corso della vita che mi dà lo stimolo di vivere. Ho una sola possibilità e non voglio sprecarla in nessun modo. Forse ho già aspettato troppo.

Darei la scia acquatica, la scia sui pedali e la scia in corsa al mio peggiore nemico là fuori. Non conta la nazionalità, il pensiero politico, il pensiero religioso, il pensiero privato, le idee e le riflessioni quando si è là fuori. Siamo tutti pronti a combattere per lo stesso motivo ed ideale: l'arrivo! Il legame che crea lo sport è unico e questo non potrà essere sciolto dai "futili motivi" appena indicati!

Avevo ancora una domanda insospesa a cui trovare risposta. Una mia amica mi ha posto una domanda molto semplice:

Da maratoneta passerai triatleta. Poi da "semplice triatleta" conoscendoti punterai a diventare un ironman. E poi? Dopo l'ironman? Cosa vorrai fare?

Al momento non riuscivo a trovare risposta. Venerdì sera l'ho scoperta e trovata: GIGATHLON! Per la cronaca il Gigathlon è "solamente" l'unione delle seguente discipline: Ciclismo, Mountain Bike, Nuoto, Rollerblade e Corsa. FIGATA SPAZIALE!!!!!!

La domanda che ho ricevuto spesso parlando di questo mio sogno è la seguente: Ma sei pazzo? La mia risposta è circa sempre la solita.

Non sono pazzo! Ho solo una voglia matta di farmi una bella nuotata perchè avrò caldo. Poi, siccome sarò bagnato dall'acqua, dovrò farmi una bella pedalata per asciugarmi per bene. Però temo che alla fine prenderò freddo e così decido di farmi una bella corsetta e mi scaldo di tutto.

No? Questa si che è una bella filosofia di vita! Non trovate? NON AVETE LA MINIMA IDEA DI COME MI SENTO AL SETTIMO CIELO OGGI!

Etichette: , , , , ,