[Running] Un coltello nel buio

I fans di Tolkien avranno intuito a che punto del signore degli anelli sono arrivato nella lettura. Il problema è che questa volta non voglio parlare del mondo letterario. Voglio parlare di quel mondo reale in cui vivo. Il mondo della corsa non è così semplice come si vorrebbe. Gli ostacoli sono sempre lì nascosti a regalarci qualche "giornata speciale" nella quale ci costringono al fermo.

E' stata proprio questa la mia primissima mattinata. Sveglia alle 06.45 per andare a correre una mezza maratona e provare un ritmo più veloce in vista della Stramilano. Mi piacerebbe fare il mio tempo migliore lì sulla mezza ed ho già in mente un tempo. Dovevo solo provare il ritmo da tenere e far adattare il mio fisico.

Scendo in strada e comincio a correre. Qualcosa non andava e lo sentivo già dal Km2. Pensavo fosse non sò cosa o ancora il mio sonno vista l'ora. Il ritmo era ancora tranquillo. Avevo in mente la seguente idea di corsa oggi:
Arrivo al Km3 e qualcosa non và. Come un la lama di "coltello nel buio" sento qualcosa penetrare nel mio ginocchio sinistro. Il primo pensiero è stato che era solo una mia illusione e nel giro di pochi secondi tuto sarà finito.

Palle e solo palle ... non riuscivo a mettere a terra il piede sinistro perchè ad ogni battuta la fitta tornava ed aumentava. Porca puzzola ... il tempone sulla mezza oggi me lo scordo. Anzi, ad essere sincero oggi mi scordo anche la mezza. Per fortuna che avevo deciso di fare il giro al mio paese di 5Km circa per poi cominciare ad allungare su dei rettilinei lunghi e veloci quasi per nulla trafficati. Alla fine i 5K li ho fatti, ma ero sotto casa mia e saltellante sono rientrato a casa.

Mi girano le palle ed anche tanto. Ora sono qua in tuta con il ginocchio sdraiato e ricoperto di voltaren. Oggi volevo provare la mezza maratona e questo week end volevo provare l'ultimo lungo pre-padova. Speriamo che tutto vada per il meglio. Il tempo stringe e questo proprio non ci voleva.

Sono uno sportivo ... in questo momento sono un runner ... sguardo avanti e testa alta! Diamo tregua al ginocchio sino a domani o dopo e poi dovrà fare lui i conti con me!!!!

Guardiamo i lati positivi: riesco ad andare al bar della piscina coi nonnini e passo una mattinata con loro visto che capita molto raramente.

Etichette: ,