[Running] Lurano: Correndo insieme tra boschi e fontanili

DIARIO DI CORSA: Lo sò, sono in ritardo con gli aggiornamenti sportivi ma volevo evitare di collegare il ForeRunner per ogni singolo allenamento al computer. Speravo di attaccarlo oggi per scaricare anche il primo allenamento serio dell'anno ma invece nulla. La neve mi ha bloccato. A questo punto mi chiedo una cosa: perchè non scrivere della corsa di domenica che è stata davvero bella esperienza.

La sveglia era presto. Il tempo di alzarmi e vedere fuori dalla finestra sentivo già che la giornata sarebbe stata fredda. La voglia di tornare a letto era tanta. La voglia di correre però era molto ma molto più alta. Avevo già pronto tutto. Dovevo solo fare colazione e vestirmi. Una colazione leggera con fette biscottate e miele per non andare a correre scarico di forze. L'abbigliamento era già pronto in camera mia. Era tutto in versione pesante ed ero tranquillo. Sono pronto, posso andare a correre!

Appena uscito di casa per andare al ritrovo ho capito che il freddo era molto più reale di quanto pensassi dalla mia cameretta. Questa realtà diventava sempre più concreta mano a mano che con la macchina si andava verso il campo di gara. Il termometro della macchina parlava chiaro ed anche quelli lungo le strade lo confermavano. La temperatura era di ben meno otto gradi! Scendere da quella macchina è stato un vero atto di coraggio sapete?

Avevo in mente di percorrere i 18Km in meno di 90 minuti. Impresa non impossibile lo sò benissimo. Visto il freddo ho preferito non esagerare ed ho tenuto un passo più soft. L'esperienza di Zanica ([Running] Maratonina di Zanica - Una corsa molto sofferta) l'ho imparata davvero bene ed è servita moltissimo! Ho corso a 5min 17sec/km ma con quella temperatura ed il vento non è poi così male.

Molto bello, nel percorso dei 18km, il tratto dove si correva nelle strade dei trattori tra la neve e le serre. La natura coperta di bianco ed il freddo della giornata davano un qualcosa di davvero magico alla corsa. Il freddo era tanto ed il mio fisico dava i primi segnali. Le mani cominciavano a patirlo nonostante i guanti. L'addome, nonostante fosse davvero ben coperto, cominciava a farmi male. Pensavo di dovere suonare a qualche casa causa necessità urgente. Ho stretto i denti (e non solo) ed ho continuato a correre cercando un passo che mi garantisse di non congelare, di fare un tempo decente e soprattutto di non stimolare troppo e farmela addosso!  Trovato, peccato che però manca un terzo di corsa!

Si ritorna a lurano, vicino a dove avevamo parcheggiato. Sapevo che al prossimo incrocio avevo l'ultima scelta. A destra l'arrivo o dritto per chiudere i 18Km. La macchina era davanti al cartello "15Km" e quindi ero a meno tre. La  decisione era già presa dentro me. Ancora di più i denti stretti e si prosegue dritto. Un saluto ai compagni di squadra dei 12Km che si stavano cambiando. Un rettilineo interminabile quello finale per fare distanza. Arrivati in fondo bisognava farlo al contrario. Era ancora più eterno, ma sapevo che la fine era lì a poco.

ARRIVATO! Tra freddo e fame ecco il ristoro finale davvero abbondante. Dovevo cambiarmi, cominciavo ad avere freddo davvero. Vado alla macchina e lì il vero atto di coraggio: spogliarsi e cambiarsi nel parcheggio con quella simpatica temperatura!  Pensate che il problema sia stato solo trovare il coraggio di spogliarsi? Almeno, quello era il minimo! Le mani mi si sono gonfiate per il freddo ed erano insensibili. Non riuscivo più a muoverle per spogliarmi o rivestirmi. Che fatica anche solo rimettermi in mutande e pantaloni e maglietta. Ho guardato quello della macchina: salgo che stò gelando! Le mani hanno impiegato molto a riprendere sensibiltà. Ritirata la coppa della società siamo tornati a casa dove ci aspettavano i pacchi gara ed una focaccia calda davvero buona! E' proprio mangiando questa focaccia che ho ricevuto la proposta oscena ([Riflessione] Le proposte oscene sono davvero belle!) ed ancora oggi sono felice!

Davvero bello correre in squadra mi piace ogni volta sempre di più sapete? Anche perchè quando alla fine c'è passione ed amicizia di fondo viene tutto più spontaneo! Adesso non vedo l'ora della prossima corsa anche se dovrò aspettare il 18 ed un pò ho paura! Mi spiace solo non averla corsa con il ragazzo con cui ho provato a correre Zanica ma l'ho perso nel primo terzo di corsa causa traffico di podisti e gente che passeggiava. Non mi interessa, tanto visto il suo tempo non avrei saputo reggerlo molto probabilmente!

Nota finale:

Etichette: , , , , , , , ,