[Running] L'emozione dell'ultima corsa dell'anno

DIARIO: Ieri sera ho fatto l'ultimo allenamento del 2008. Avrei desiderato un allenamento più sostenuto con dei numeri migliori. Quei numeri che ti danno la soddisfazione finale quando si guarda il quadrante del ForeRunner. Ieri sera, anche durante la corsa, i numeri dicevano l'esatto contrario. Mettevano tristezza soprattutto quando alla fine ho visto la sintesi dell'allenamento. Ieri sera era diverso. Quei numeri non mi interessavano per nulla. Ero e lo sono ancora felice per davvero di avere fatto una corsa che non rientra nei miei ritmi di allenamento.

Erano circa le 18 quando mi è squillato il cellulare. Era mio fratello:
"Andrea, vai a correre? Posso provare a venire con te? MI piacerebbe provare. Ho smesso di allenarmi da tre anni e vorrei riprendere a fare attività fisica"

Da tempo lo provocavo sperando che l'esito fosse positivo. Ieri sera proprio no e mi ha colto impreparato, davvero non me lo aspettavo. Sentivo le mie gambe che volevano scalciare. Le ho messe a freno ed ho fatto fare il ritmo al mio fratellino. Sono davvero felice e fiero di lui. Si è impegnato davvero dopo anni di fermo. Adesso spero proprio che riesca a trovare una sera tra i suoi mille impegni di allenatore ed istruttore per andare a correre assieme. Non sò come descrivere quello che provavo ieri sera e che provo anche ora. Saranno stati solo 6,22Km ma ho nel cuore una miriade di emozioni che vanno ben oltre "la mia prima candelina" di quando ho corso la distanza di una mezza maratona.
Grande fratellino! Sono davvero fiero di te! Anche quando mancavano circa pochi tratti di strada a casa hai continuato con il tuo ritmo nonostante fossi stanco. Hai corso più di quanto avevi in mente e non hai proprio ceduto. Proprio vero il detto che chi và piano và sano e và lontano! Quando ieri sera mi hai detto di andare al mio ritmo che conoscevi il giro non l'ho fatto. Sono rimasto lì al tuo fianco tutto il tempo metro dopo metro. Partire da sotto casa con te e riportarti al portone di casa sono emozioni davvero uniche! Mi hai fatto il regalo più bello di tutto il 2008 sportivo e non solo! GRAZIE! Vedrai che se troverai il tempo di correre regolamente cambierai e chissà ... potrei aspettarti per correre la maratona di New York  assieme. Aspetto davvero che finisci di preparare questo esame in università così potrai farmi una tabella di preparazione per la maratona te. Sarò davvero felice di seguirla e non mi interessa quanto me la farai difficile!

Nota extra finale: Ieri sera, quando ho caricato la corsa su RunnerPlus, mi è stato chiesto:
Siamo curiosi di sapere di quel cardiogramma al centro !

Ed ecco la risposta:
Ho detto a mio fratello di fare di la strada principale e che io uscivo un attimo e facevo un allungo veloce in una secondaria per poi riprenderlo poco dopo. In quel tratto dove ho allungato sentivo davvero l'asfalto muoversi sotto di me e non io sopra di lui. Ho guardato la velocità di punta raggiunta in quel tratto. Sono rimasto sconvolto. Anche se per pochi metri sono arrivato a toccare i 02:25mi/km! Davvero una bellissima sensazione ed emozione ... ma non quanto la corsa con il mio fratellino!

Vi lascio una riflessione di fine anno:
I numeri di fine allenamento, valgono poi così tanto alla fine?

Altro?

BUON FINE 2008 ED INIZIO 2009 A TUTTI QUANTI!

Etichette: , , , , , , , ,