[Sport] Tutta la verità in "quei" 13 Km. Siamo pronti?

Oggi è il 23 gennaio. Tra cinque mesi sarà il 23 di giugno. Chissà come mi sentirò allora. Il giorno prima avrò corso (o almeno spero) la Gran Fondo Pantani. Ho molte paure addosso, molte emozione e molti stati d'animo in testa e nel cuore al solo pensiero. Ho due numeri stampati nella mente: 172Km e 4000m il dislivello. Ma non ho solo quello nella mente ...

... ho anche stampati nella mente i nomi in una sequenza temporale ... dei nomi che hanno per tutti un significato ...

Anche senza andare a vedere l'altimetria della gara, indicato a chi vuol dormire ancora bene, i nomi parlano da soli. E' inutile negarlo, ma è così!

A giugno saranno passati quasi due anni dalla mia prima volta sul Mortirolo. Da allora ci penso. Da allora vorrei essere lì a provarlo senza esclusione di colpi. Il Mortirolo però non è una montagna da dire "vediamo di fare qualcosa di diverso" a mio avviso. E' una montagna che è nella storia del ciclismo e merita tutto il nostro rispetto. E quindi? Và preparata e non in modo leggero. Ora, possiamo entrare nel tema vero e proprio dell'argomento ...

Ho passato tutto l'inverno a fare mantenimento e preparazione per la nuova stagione senza esclusione di colpi. I riposi erano praticamente nulli salvo un giorno a settimana.

Un esempio?
Lunedì -> Sala (1h30m) + Spinning (1h o 2h)
Martedì -> Corso di nuoto (1h)
Mercoledì -> Sala (1h30m) + Spinning (1h o 2h)
Giovedì -> Riposo - il giorno non è casuale (CSI)
Venerdì -> Corso di nuoto (1h)
Sabato -> Se il tempo è bello bici da corsa o mtb. In alternativa piscina
Domenica -> Se il tempo è bello bici da corsa o mtb. In alternativa piscina

Un colpo secco dopo l'altro, senza mai dire "BASTA" o simili. La forza mentale è migliorata di molto ed anche quella fisica assieme al fiato.

Parlavo di questo fatto con l'amica Giancarla via Skype.
Parlavo di questo fatto ieri sera dopo due ore di spinning con un ragazzo.

Ti chiedi sempre una cosa però:
Avrò buttato via quasi quattro mesi di vita oppure ho avuto dei risultati?

Una cosa è certa ...
A Luglio ero 71Kg ...
A Settembre ero 68kg ...
Ed ora sono 64Kg ...

Diciamo che ho 7000 "buone" motivazioni in meno per salire più velocemente e volentieri. Questo è poco ma è tanto sicuro!

Sabato, nel primo tentativo di allenamento, Tita mi ha trovato bene da un punto di vista muscolare e non sapeva dei miei "ex-kg" persi sul campo di battaglia durante l'inverno. La sua frase, dopo aver saputo dei 7Kg è stata:
Ragazzo, ormai hai il fisico dello scalatore ... datti da fare!

Le premesse sono buone. Fisicamente mi sento pronto ed eccitato all'idea della nuova stagione.

E' da ieri che la sento iniziata e dentro me. Ieri non ho pedalato. Ieri ho fatto la ceretta. E' un modo molto diretto per dire al corpo:
Ora siamo pronti, si scende a combattere e sino alla fine nessuno ci fermerà!

Ma come dicevo l'altra sera sempre a Giancarla ...
La verità sarà tutta in quei 13Km con partenza da Mazzo di Valtellina e fine al Passo del Mortirolo.  Sino ad allora, nessuna certezza si potrà svelare.

Ripeto, ho molta paura addosso ma l'eccitazione che ho dentro è superiore. Sò benissimo che da ora a Giugno dovrò tritare più asfalto di tutto quello che la natura umana possa concepire. Ogni minimo dislivello dovrà essere spianato e senza alcuna pietà.
Siamo ciclisti sino ad un certo limite, dopo siamo combattenti e non ci diamo MAi per vinti, esatto?

In bocca al lupo a tutti!

Etichette: , , , , , , , ,