[HowTo] Come soffiarsi il naso …

L'origine di questa discussione risale durante la pedalata nelle vacanze in terra di Pinerolo durante la salita in direzione Salsa Di Pinerolo. In seguito, l'ho riportata a LadyChobin in una situazione qui in ufficio ed anche lei ha avuto da ridire.



Quel giorno, lungo la salita, vedo qualcosa a prima vista normale ma poi si scopre che è insolito. Vedo la Simo* mettere la mano in una delle tre tasche dietro. Vorrà prendere del mangiare o semplicemente l'integratore, ho pensato. Guardo bene e cosa fà? Tira fuori il fazzoletto e si soffia il naso.

Il fazzoletto? Ma no ... delusione assoluta! Non si soffia così il naso in bici da corsa o in mountain bike.  Ecco, di seguito, le tecniche che conosco per soffiarsi il naso durante un allenamento.

Tecnica 1: Controlliamo bene sia a destra che a sinistra di avere la scia totalmente libera. Questo punto è fondamentale soprattutto per gli altri! La tecnica è molto semplice. Si tappa una narice alla volta e con l'altra si soffia forte per far uscire il tutto. Personalmente io tappo col pollice destro la narice sinistra, mi giro sul lato destro e mi libero. Stesso procedimento all'inverso per la sinistra. Consiglio questo tecnica per liberarsi di "grossi quantitativi" e da effettuare NON in discesa o su strade piene di curve.

Tecnica 2: Meno "invasiva o pericolosa" della precedente è anche più semplice da applicare. Come? Semplice, ci si soffia il naso sulla spalla del completo. In questo modo non si tolgono le mani dal manubrio e non si è obbligati ad avere la scia libera. Generalmente alterno una spalla per soffiata. In questo modo non è "tutto fresco" quando ricado sulla seconda spalla. Questa tecnica si può usare anche in abbinamento alla precedente nel caso resti ancora qualcosa da smaltire.

Tecnica 3:  E' la "variante invernale" della "Tecnica 2". Se il passamontagna è sul nostro volto, perchè toglierlo? Si soffia direttamente all'interno. Questa la applico pochissime volte per una serie di motivazioni che potete ben immaginare. Però, sappiate che non è da sottovalutare.

Tecnica 4: Altra variante alla "Tecnica 2" sia per l'inverno che per l'estate. Ci si pulisce il naso con una mano, ecco uno dei motivi per cui ritengo saggio l'uso dei guanti, e poi si pulisce il tutto sulla coscia del pantaloncino.

Bene, dopo questa piccola "perla del lunedì mattina"  vi lascio divertire con la giornata lavorativa. La cosa importante è che non vi venga l'istinto di farlo in ambiente non ciclistico come capita a me. Fortunatamente la razionalità mi ferma prima altrimenti non ci farei una bella figura :P

Ah, volete sapere la mia preferita? Di regola la "Tecnica due" in quanto non ho mai grossi raffreddori. Se capitano, non si nega la "Tecnica Uno" però ... ;)

Etichette: , , , , , , ,