[Riflessione] Cara bambina che passeggi per la strada …

... sei davvaro piccola, sai? Penso che avrai circa 10 anni se li hai già fatti. Hai tutta la vita davanti a te e nemmeno sai cosa ti aspetta. Volevo chiederti solo dove hai abbandonato la tua infanzia ...


Quando vado in palestra nella pausa pranzo mi capita spesso di vedere gruppi di studenti (elementari o medie inferiori) uscire da scuola ed andare verso casa. Anche oggi è successo questo fatto. Il gruppetto era composto da un gruppo di ragazzine se così le possiamo definire.

Il loro volto era qualcosa di indefinibile, sembrava appena uscito da un secchio di vernice ...

I loro vestiti erano qualcosa stile costume da bagno, anche se fà freddo mostriamo più possibile ...

I pantaloni o erano più corti di quattro taglie oppure dovrebbero apprendere che si allacciano altezza bacino non "altezza ginocchio" ...

Le scarpe dovrebbero essere comode specialmente vista l'età e la formazione della postura corporea, non dei trampoli da circo ...

Ora lo zaino non si usa più, si và di borsette per darsi arie di rilievo rispetto alla gente ...

Dopo aver detto tutto questo ...

Vorrei chiedere
Genitori, insegnanti, educatori o chiunque altro mi potete dire dove c***o siete?

E te "bimba che passeggia per la strada" come mai fai ciò? Ti fà sembrare più super delle altre? Ti fà immaginare di essere la migliore ed irraggiungibile? Ti fà essere alla moda? Sappi solo una cosa:
Con gli occhi del passato, in un futuro, ti verrà solo da ridere per come ti sei resa ridicola. Non è vita da bimbo quella ...

Nulla di personale sapete, tanto la figlia è vostra, ma poi non piangete se magari finiscono in una brutta strada o si mettono nei guai crescendo. Se a 10 anni si atteggiano così, a 14 avranno già il pancione come minimo ...

Non voglio fare di tutta l'erba un fascio. Conosco anche famiglie dove i bimbi o bimbe sono tali! Però, una mano sul cuore cari generitori dei giorni d'oggi si potrebbe anche mettere!

Godetevi l'infanzia fino a quando potete per crescere c'è sempre tempo ...

Etichette: