[Nuoto] E se non fosse il ciclismo il problema?

Vi ricordate venerdì? Quando sono fuggito via a metà della lezione perchè non riuscivo a respirare? Il fatto non mi andava giù e così ho cominciato a riflettere.



Mi son posto alcune domande e riflessioni interessanti. Ho pensato a tutta la mia "vita vissuta" in acqua per cercare di capire cosa e come possa avermi dato il problema del respiro nel nuoto.

Pensa e ri-pensa ...

Rifletti e ri-rifletti ...

Contentrati e ri-concentrati ...

Mi son posto un quesito ...
Perchè a volte in acqua respiro perfettamente ed altre nemmeno riesco ad entrarci?

Per trovare risposta a questo quesito sabato ho consumato il mio ultimo residuo di neurone (che spera tanto di riprodursi in quanto ormai è allo stremo delle forze) ed ho avuto una piccola ma fondamentale idea!  Ovviamente non ve la dirò ora, devo prima esserne certo!

Per fare questa prova, ho dovuto incentivare l'attività ciclistica il più possibile lo scorso fine settimana e lunedì. C0sì è stato:

Se il ciclismo fosse il problema come ho sempre sospettato, ieri in acqua sarei dovuto morire. Ed invece? Andavo via bello tranquillo e spedito!

Il tutto mi rende felice: non devo scegliere tra ciclismo e nuoto. Ok, scrivo la frase in maniera corretta: Non devo scartare il nuoto per continuare ad allenarmi in modo totale per il ciclismo!

Se la mia teoria è vera, venerdì sarà il giorno della verità! Restate sintonizzati ... a breve sarà svelato il problema subdolo e insidioso della respirazione in acqua ... che più ci penso più mi pare assurdo ... ma ignoriamo questi dettagli  di vita!

Etichette: , , , , ,